Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

I turisti premiano l’isola, ma serve maggiore programmazione

ISCHIA – I porti gremiti di turisti che sbarcano dai traghetti, gli alberghi che riaprono per accogliere gli ospiti, i numerosi eventi popolati non solo da isolani, ma soprattutto da accenti provenienti da tutto l’arco della penisola. Questa è l’isola felice che ogni isolano vorrebbe vedere ogni giorno e che fortunatamente ha baciato le vacanze di Natale in un bagno di turisti che dona ottimismo al settore alberghiero ischitano, e anche al comparto del commercio.

Un panorama felice che ha invaso le strade dell’isola però soltanto nei giorni più vicini alle festività sancendo un cambiamento radicale di situazione rispetto al vero e proprio deserto che tra la fine di novembre e gli inizi di dicembre ha avvolto le vie dello shopping isolano in una cappa di desolazione quasi impenetrabile, che a metà dicembre ha spaventato, e non poco, i commercianti dell’isola che avevano temuto un vero e proprio collasso di presenze sull’isola verde.

Presenze turistiche aumentate soprattutto tra Natale e Capodanno, periodo scelto da un notevole numero di turisti per passare le proprie vacanze natalizie proprio sull’isola d’Ischia. Un trend confermato anche da Marco Bottiglieri, referente isolano dell’Aicast, Associazione Industria, Commercio, Artigianato,Servizi e Turismo della Provincia di Napoli, che conferma la massiccia presenza di ospiti durante i giorni più frenetici delle vacanze natalizie.

“Ciò che abbiamo perso durante i primi giorni di dicembre – ha dichiarato il noto gioielliere del cuore pulsante di Ischia – lo abbiamo recuperato soprattutto negli ultimi tre giorni prima di Natale”. Il 25 dicembre è un periodo in cui tradizionalmente si registra un picco di presenze, soprattutto di persone che all’ultimo minuto acquista regali per i propri cari, aggirando le lusinghe di internet e scegliendo di premiare l’unicità di affidarsi a un commerciante che analizza le esigenze del cliente e restituisce un prodotto ad hoc, un servizio che i vari e-commerce non possono fornire.

“Ho notato – ha dichiarato il commerciante ischitano – vivacità soprattutto grazie ai numerosi eventi organizzati sul territorio. Come i vari brunch o la serata di “Stelle in Strada”, momenti in cui soprattutto i giovani che vivono sull’isola e quelli che ritornano a casa per le vacanze popolano con partecipazione.

Ads

“La via del successo per Ischia – sostiene Bottiglieri – passa proprio attraverso una programmazione ben ponderata che fin dall’estate organizzi una serie di eventi che possano suscitare l’interesse di una fascia di ospiti che non solo possa popolare i numerosi alberghi disseminati sul territorio, ma anche essere attiva negli acquisti, dando linfa vitale al commercio isolano.  Se riuscissimo a promuovere le attività durante la stagione estiva, tale promozione potrebbe funzionare da traino per convincere sempre più ospiti a scegliere l’isola per passare sul nostro territorio le proprie vacanze”. A popolare l’isola durante le vacanze – ha sottolineato il referente Aicast – ho notato una buona prevalenza di un certo turismo di qualità, segno che l’isola si mostra ancora appetibile. Manca solo una buona programmazione che permetta di intercettare per tempo significativi flussi turistici”.

Ads

Antonello De Rosa

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex