Statistiche
INCHIESTE

Idealista: a Ischia crescono le quotazioni degli immobili

Canoni di locazione in calo dell’1.5 a novembre ma sull’isola si va in controtendenza rispetto allo scorso mese, in calo rispetto allo scorso anno

Il mercato delle locazioni in Italia archivia il mese di novembre con un calo dell’1,5% rispetto a ottobre per attestarsi a 11,2 euro/m2, secondo l’ultimo rapporto sui prezzi pubblicato da idealista, il portale immobiliare leader per sviluppo tecnologico in Italia. Nell’ultimo anno i prezzi mostrano una leggera crescita del 2,6%.

Capoluoghi

Tra alti e bassi tutti i mercati più dinamici vanno ormai verso la stabilizzazione dei canoni mensili: Bologna (0,8%), Napoli (0,4%) e Torino (0,3%) crescono; richieste invariate a Roma e Firenze; Milano chiude con un calo dell’1,3%. Sostanzialmente assorbito l’effetto Covid come dimostrano le fluttuazioni contenute in un range compreso tra l’1,9% di Bologna e il meno 2,6% di Napoli. La situazione nei capoluoghi monitorati vede 41 aree con variazioni positive e altrettante in calo; 10 i centri con prezzi stabili a novembre. Ravenna (8,5%) è la città con i rincari maggiori rispetto al costo dei canoni di ottobre, davanti a Imperia (7,4%), Foggia (5,2%) e Ascoli Piceno 5%). All’opposto, i mercati maggiormente impattati dalle variazioni negative sono Pesaro (-8,5%), Caltanissetta (-5,9%), Ragusa (-5,4%) e Rimini (-4,5%). Milano resta la città più cara per gli inquilini, con una media di 18,7 euro mensili, seguita da Firenze (15 euro/m²), quindi Venezia (14,6 euro/m²), Bologna (14,1 euro/m²) e Roma ferma a 13,3 euro mensili. Il capoluogo più economico invece è Caltanissetta con 4,2 euro, davanti ai capoluoghi calabresi di Vibo Valentia (4,3 euro/m²) e Catanzaro (4,9 euro/m²).  

Province

La tendenza provinciale dei canoni di locazione vede una netta prevalenza di aree in calo (69) a novembre, trascinate dai movimenti fortemente ribassisti di Udine (-8,4%), Cosenza (-8,2%), Latina (-7,4%) e Oristano (-7,3%). All’estremo opposto Pesaro Urbino (18,8%), Grosseto (9%), Belluno (4.9%), Bolzano (4,6%) e Ravenna (4,5%) guidano la serie degli altri 31 mercati in saldo positivo questo mese. Grosseto è la provincia più cara con 22,4 euro mensili, seguita da Ravenna (20,1 euro/m²), Milano (17,8 euro/m²), Lucca (16,5 euro/m²) e Rimini (15,7 euro/m²).  

Ads

Dal lato opposto della graduatoria la più economica si conferma Caltanissetta (4,5 euro/m²) davanti a Enna (4,9%), Isernia e Avellino (entrambe con 5 euro di richiesta media mensile).

Ads

Regioni

ll prezzo medio delle locazioni è diminuito in 14 regioni su 20 a novembre con Calabria (-4,8%), e Basilicata (-4%) a guidare il calo dei prezzi, seguite dalla Lombardia (-2,9%) e dal Molise (-2,5%). Dal lato opposto della tendenza del mercato, i rimbalzi maggiori spettano alle Marche (3,6%), seguite dal Trentino-Alto Adige (2,6%) e Valle d’Aosta (2,1%). Aumenti inferiori all’1 per cento per Toscana, Liguria e Abruzzo.  La Lombardia (15,2 euro/m2) è la regione più cara, seguita dalla Valle d’Aosta (13,3 euro/m2), dalla Toscana (12,8 euro/m2) e dal Lazio (12 ,3euro/m2). Sul lato opposto della tabella troviamo Molise (5,4 euro/m2) e Calabria (6 euro/m2) che sono le regioni più economiche.

L’indice dei prezzi degli immobili idealista

Per la realizzazione dell’indice dei prezzi degli immobili di idealista vengono analizzati i prezzi di offerta basati sui metri quadri costruiti (a corpo) pubblicati dagli inserzionisti della piattaforma. Le inserzioni atipiche e le inserzioni con prezzi fuori mercato vengono eliminate dalle statistiche. Includiamo la tipologia di case unifamiliari (ville) e scartiamo immobili di qualsiasi tipologia che non hanno ottenuto interazioni da parte degli utenti per molto tempo. I dati finali vengono generati utilizzando la mediana di tutte le inserzioni valide in ciascun mercato.

Isola di Ischia

A Casamicciola a novembre le quotazioni delle abitazioni vedevano le case vendute a 3.010 euro al metro quadrato con una variazione di +0,3% rispetto al mese di ottobre e con una variazione di +8,1% rispetto ad agosto, mentre la variazione è in negativo di 9,5% rispetto a novembre 2020. A Forio, invece, le case costano 3.313 euro al metro quadro con nessuna variazione rispetto allo scorso mese e con una variazione di -0,8 % rispetto a agosto e con una variazione in negativo di 3,6% rispetto a novembre 2020. A Ischia nel mese di novembre le quotazioni delle case si sono assestate a 3.767 euro al metro quadrato con una variazione in negativo pari a -0,2%

rispetto allo scorso mese. La variazione rispetto a tre mesi fa, ovvero agosto 2021, invece, è di +0,8 %. In negativo, invece, la variazione rispetto allo scorso anno che è pari al -6,6 %.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x