ARCHIVIO 5POLITICA

Igiene ambientale, giorni di trattative per evitare lo sciopero

di Francesco Castaldi

ISCHIA – Tarda ancora ad arrivare un accordo che possa scongiurare lo sciopero indetto dalle sigle sindacali del reparto di igiene ambientale previsto per l’11 e il 12 luglio. Dopo la riunione del 28 giugno a Bologna presso la sede della Cisl, giovedì mattina si è svolto a Napoli l’incontro del Coordinamento nazionale, al quale ha preso parte anche Aniello Di Maio, rappresentante Cgil della Ego Eco, azienda che svolge la raccolta dei rifiuti solidi urbani nell’ambito del territorio del comune di Forio. Nel corso dell’assemblea, che si è tenuta presso la sede Cgil di via Torino, i rappresentanti nazionali e regionali del sindacato non hanno potuto far altro che rimarcare che nonostante gli sforzi profusi soprattutto negli ultimi mesi, non è stato possibile trovare una soluzione che soddisfi le garanzie contrattuali dei lavoratori del settore. Sono previsti per questa settimana nuovi incontri nella Capitale alla presenza di funzionari del Ministero del Lavoro. Audizioni che, molto probabilmente, non condurranno a una fattiva risoluzione della problematica relativa al rinnovo del contratto collettivo nazionale.

CONTINUA A LEGGERE SUL GIORNALE IN EDICOLA

 

Annuncio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close