CULTURA & SOCIETA'

Il Belpaese e il patrimonio enogastronomico, ecco la mission di Ischia Safari 2019

Nell’edizione dell’evento ideato e promosso dagli chef Nino Di Costanzo e Pasquale Palamaro la regione e la città protagoniste saranno la Basilicata e Matera

di Costanza Mattera

Il corpo e la mente. L’anima e la carne. È il cibo che li tiene assieme. È nell’alimentazione che natura e cultura si fondono. Perchè il cibo è un’esperienza culturale. È condivisione sociale, memoria collettiva, identifica luoghi, ci ricorda esperienze della nostra vita.  

E l’isola di Ischia è uno di quei pochi luoghi al mondo dove il racconto di saperi e sapori, sogni e bisogni, identità e diversità trovano una sintesi, si fondono nei piatti che arrivano a tavola, nei vini che beviamo.

Ischia Safari è l’evento che ogni anno, da cinque anni, celebra quel matrimonio mistico che da sempre, dà sempre eccellenti frutti. Perché l’evento benefico organizzato dalla onlus Saperi e Sapori è incentrato sul valore cognitivo e culturale del gustare come esperienza complessa in cui convergono necessità, piacere e sapere.

Ischia Safari 2019 sarà “una passeggiata tra le eccellenze dell’enogastronomia delle regioni d’Italia”. E questa quinta edizione è concepita come un viaggio nel gusto – ideato e promosso dagli Chef Nino Di Costanzo e Pasquale Palamaro – che metterà al centro della sua attenzione la bellezza, la ricchezza, il fascino e la magia del Belpaese che raccontiamo attraverso il suo straordinario patrimonio archeologico, i suoi inesauribili giacimenti culturali, ma non sarebbe mai un racconto completo senza il cibo. L’Italia è anche eccellenza nell’enogastronomia. Ogni regione ha un suo registro culturale legato al cibo. A Ischia Safari ogni regione mostrerà queste eccellenze, ce le farà vedere, gustare, assaporare, mangiare.

Annuncio

La regione e la città protagoniste del gusto ad Ischia Safari quest’anno sono la Basilicata e la città dei Sassi, Matera, capitale europea della cultura 2019 gemellata con Ischia.

Ischia Safari quest’anno è plastic free e riceverà il patrocinio del ministero dell’Ambiente.

Non è una scelta di moda ma la filosofia che anima ogni azione della Onlus Ischia Saperi e Sapori che quest’anno ha scelto di destinare il ricavato del Gala Dinner del 15 settembre nella magnifica cornice dell’Albergo della Regina Isabella e della festa del 16 settembre presso il Parco Termale Negombo all’Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “Antonio Turi” di Matera.

Anche questa volta si intende  supportare il mondo della ristorazione offrendo, con il ricavato di Ischia Safari2019, un periodo di formazione a studenti meritevoli del settore e l’acquisto di attrezzature utili alle scuole adottate. 

La macchina organizzativa di Ischia Safari è già a pieno regime. A guidare questo impegno, Giancarlo Carriero della famiglia proprietaria de L’Albergo della Regina Isabella e Paolo Fulceri Camerini, proprietario del Parco Termale Negombo, due imprenditori che amano l’isola e si impegnano quotidianamente  ad accreditarla come metà turistica internazionale. Nino Di Costanzo e Pasquale Palamaro, le altre due forze motrici, stanno scegliendo Chef, pizzaioli, pasticcieri e artigiani del gusto che anche quest’anno hanno voluto essere a Ischia Safari 2019 e dare il loro contributo per una causa nobile.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close