Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Il bilancio di Valentina Grossi: «I miei otto anni al Rizzoli? Ricchi di criticità»

La dottoressa Valentina Grossi si appresta ad andare ufficialmente in pensione, non senza però dare il giusto commiato a quanti, in questi anni, hanno supportato il suo impegno nell’ambito della sanità isolana. Lo scorso marzo, infatti, la Grossi ha lasciato il suo incarico di direttore sanitario dell’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, sostituita da Luigi Capuano, già dirigente della Rsa Villa Mercede di Serrara Fontana. A due mesi di distanza da questo passaggio del testimone, è giunto ora il tempo per l’ormai ex dirigente del Rizzoli di congedarsi ufficialmente dai suoi colleghi. E lo farà martedì 16 maggio, alle ore 13.00, presso la cappella del nosocomio isolano, dove si terrà una festicciola per il suo pensionamento.

Nonostante la fine della sua carriera nel settore sanitario, la Grossi però non ha mancato di dare, ancora una volta, un segno del suo forte impegno sociale. Rifiutando il consueto regalo che viene fatto a chi va in pensione, la dottoressa ha infatti deciso di destinare i soldi ad “Un defibrillatore per Amatrice”, iniziativa di cui si è fatta promotrice. «Ho chiesto ai miei collaboratori di non farmi alcuna tipologia di regalo – ci ha spiegato la Grossi – ma di destinare quei soldi all’acquisto di un defibrillatore per la città di Amatrice. Ho contattato anche il sindaco Sergio Pirozzi, che è stato molto entusiasta dell’iniziativa. Chi vorrà, potrà dare quindi un piccolo contributo e, a seconda della somma raccolta, sceglieremo la tipologia di defibrillatore da acquistare».

Sempre il 16 maggio, quindi, la somma raccolta sarà consegnata alla ditta fornitrice del defibrillatore, che provvederà poi a recapitarla al sindaco di Amatrice. Il regalo di fine carriera della Grossi sarà così destinato alle popolazioni colpite, nei mesi scorsi, dal violento terremoto. Un’iniziativa ammirevole quella della dottoressa, che concluderà con questo atto di solidarietà i suoi otto anni di dirigenza al Rizzoli. Otto anni che sono stati caratterizzati da momenti difficili per la sanità isolana, e che hanno quindi richiesto un grande impegno da parte della Grossi al fine di cercare di risolvere le numerose criticità del settore sanitario di Ischia.

«Sono stati anni intensi – ha commentato l’ex dirigente – scanditi purtroppo dalle diverse sensibilità dei vari amministratori che si sono alternati alla Regione Campania e all’Asl. Tra commissari e direttori, durante il mio incarico presso l’ospedale di Lacco Ameno ci sono state otto dirigenze diverse. C’è stato chi ha avuto una grande sensibilità nei confronti dell’ospedale isolano e chi, invece, ha anteposto altre problematiche a quelle di Ischia.Tutto il mio lavoro è dipeso, quindi, anche dalla tipologia di persone alla dirigenza con le quali ho dovuto interloquire. Purtroppo questi sono stati anche gli anni del famoso debito della sanità campana, che ha toccato cifre molto negative. Siamo stati quasi sempre in emergenza e abbiamo dovuto affrontare tanti problemi: il  blocco del turnover, la carenza di personale, l’impossibilità di organizzare i turni ospedalieri seguendo le normative nazionali ed europee e il pendolarismo, che oggi rappresenta ancora uno dei nodi cruciali dell’assistenza isolana».

«Ho lasciato in questi anni decine e decine di relazioni su quello che serve all’ospedale di Lacco Ameno in termini di personale, attrezzature strutturali e logistiche, perché chi sa leggere i dati della sanità dovrebbe anche comprendere che un ospedale come quello di Ischia non può accontentarsi di soli 67 posti letto, ma ne servirebbero almeno 110.  Ad ogni nuova dirigenza che si è alternata sono state inviate le debite relazioni e così ho fatto anche ora che sto andando in pensione. Benché in questi otto anni abbia dovuto tamponare le continue criticità dell’isola, il bilancio di questo lungo periodo è stato comunque positivo, perché credo che nell’ospedale di Ischia – ha concluso la Grossi – ci siano ancora delle potenzialità straordinarie».

Ads

Sara Mattera

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex