CRONACA

IL CASO Cartaromana e l’asilo off limits, j’accuse di Trani

Ancora niente scuola per i bambini della scuola dell’infanzia di Cartaromana. I lavori non sono terminati e le porte della scuola dell’infanzia, punto di riferimento per decine di bambini e le loro famiglie che vivono in zona, non sono ancora state aperte. Un grave problema per molti genitori alle prese con la ripresa dei propri impegni di lavoro e con il problema di non sapere a chi affidare, almeno al mattino, i propri figli. Non sempre, infatti, i genitori possono fare affidamento sulla presenza di nonni o parenti per badare ai piccoli e ciò comporta un grave problema per chi si trova a dover affrontare il doppio ruolo di genitore e lavoratore.

“Nei giorni scorsi – denuncia Gianluca Trani, consigliere d’opposizione del civico consesso di Ischia – appena saputa la notizia del rinvio dell’apertura della scuola dell’infanzia a Cartaromana, non abbiamo voluto “infierire” sull’amministrazione comunale per evitare retropensieri o strumentalizzazioni. Purtroppo, il ritardo accumulato è davvero imperdonabile e sta creando notevoli disagi ai bimbi ed ai genitori, peraltro in un periodo dove l’attività lavorativa è ancora molto intensa. Che il sindaco e la sua giunta (sempre se esiste…) si diano una mossa – tuona il candidato alla carica di Sindaco alle ultime elezioni – se non riescono a garantire nemmeno l’ordinaria amministrazione (pinete, scuola, traffico etc), si dimettano e liberino il paese da questo incubo”.

Con l’arrivo dell’autunno ormai imminente sembra stia venendo meno quella quasi naturale tregua concessa dall’opposizione alla maggioranza. Le dichiarazioni di Gianluca Trani, che non ha mancato di condannare la presunta mancanza d’azione dei membri della maggioranza su altri fondamentali temi come la gestione del traffico e la buona gestione del verde pubblico, di recente preso d’assalto da un piccolo branco di vandali, sembrano aprire una nuova stagione d’opposizione.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close