Statistiche
POLITICA

IL CASO Sito oscurato, il PMLI minaccia denunce

Dal 2 agosto il sito del PMLI (www.pmli.it) è oscurato. Tiscali, su cui il sito è appoggiato, non ne ha dato alcuna spiegazione. Addirittura non ha risposto alle mail inviatele dal Partito. Il PMLI sta preparando una denuncia alla magistratura accusando Tiscali di sabotaggio politico e di lesione al diritto di informazione. Al momento non sappiamo se la decisione di oscurare il sito sia partita dal vertice di Tiscali o da forze istituzionali, o da partiti influenti su quella società. Certo è che si è voluto imbavagliare il PMLI per impedirgli di far conoscere all’elettorato di sinistra la propria posizione sull’attuale crisi politica e sul nuovo governo. In barba alla tanto proclamata libertà di stampa e di espressione.

Ma non sarà questa misura liberticida di stampo fascista a fermare la propaganda e l’azione proletaria rivoluzionaria e marxista-leninista del PMLI. La sua voce si farà sentire alta, forte e fiera nella pubblica Commemorazione di Mao che si terrà il 15 settembre a Firenze presso la Sala ex Leopoldine in Piazza Tasso 7, alle ore 10. Come non abbiamo dato tregua al governo egemonizzato dal nuovo Mussolini, Salvini, capo dei fascisti del XXI secolo, così faremo col nuovo governo trasformista liberale Conte al servizio del regime capitalista e neofascista. E inviteremo le forze autenticamente di sinistra a unirsi per conquistare il socialismo e il potere politico del proletariato.

L’Ufficio stampa del PMLI

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Libertà

“La sua voce si farà sentire alta, forte e fiera nella pubblica Commemorazione di Mao”? Studiate la storia, ma specialmente cambiate “le fonti”. mao ha sulla coscienza più morti di Stalin e Hitler messi insieme!

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x