CULTURA & SOCIETA'

Il clero diocesano di Ischia nel primo “ritiro” di aggiornamento con i vescovi Lagnese, Alfano e De Palma

Tre giorni di studio e riflessione presso il centro Papa Francesco di via della Terme a Ischia Francesco

DI GIOVAN GIUSEPPE LUBRANO

Fotoreporter

Si è svolto ieri mattina presso il Centro Papa Francesc o in via delle Terme a Ischia il Primo incontro di aggiornamento del Clero Diocesano in una “Tre Giorni “ (7 – 9 Luglio) di studio e dialoghi presieduto dai Vescovi S. E. Mons. Francesco Alfano Arcivescovo di Sorrento-Castellammare di Stabia e da S. E. Mons. Pietro Lagnese vescovo di Ischia alla presenza di presbiteri, diaconi e seminaristi della Diocesi isolana. L’ importante Rassegna a tema religioso e sociale si snoda in tre momenti di riflessione. Ha inaugurato ieri la “tre giorni” il Vescovo di Sorrento-Castellammare Mons- Francesco Alfano intervenendo su di un argomento scottante.

E cioè “Peggio di questa crisi c’è solo il dramma di sprecarla: “Per un a lettura sapientale di questo tempo” dove Mons. Alfano ha suggerito di non perdersi nel vortice della crisi per non sprecare le possibilità di uscirne vittoriosi. Questa mattina mercoledì 8 luglio sarà la volta del Vescovo emerito di Nola S. E. Mons. Beniamino Depalma che tratterà il tema “La terza edizione del Messale Romano”: per una rinnovata partecipazione piena, consapevole, attiva e fruttuosa della celebrazione eucaristica”: Mons. Depalma ribadisce il concetto secondo cui il Messale Romano è testimonianza viva della preghiera della comunità cristiana.

Domani mattina 9 luglio chiuderà il “ritiro” Don Bruno Bignami Direttore dell’Ufficio Nazionale per i Problemi Sociali e il lavoro. L’Argomento richiederà riferimenti alla condizione sociale e lavorativa di ogni cristiano, non esclusa quella dei nostrp lavoratori stagionale in agitazione da tre manifestazioni pubbliche a cui ha preso parte anche il vescovo Lagnese che ha portato la piena solidarietà e l’impegni della chiesa di Ischia.

Ads

ziogpeppe2@gmail.com

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button