CRONACA

Il Comitato del buon senso e la riunione itinerante

Sicurezza stradale e vivibilità del territorio, una passeggiata insieme per appurare cosa c’è da modificare in merito a queste due tematiche

Continua il lavoro del comitato la strada del buon senso che ha chiuso l’anno con una gelida, ma partecipata passeggiata per Via Fondobosso, Via M. Mazzella e Via A. Sogliuzzo e rientro con Zizì, insieme per constatare cosa c’è da cambiare in merito al tema della sicurezza stradale. “Tanto c’è da fare, tanto si può fare e tanto si deve fare per la sicurezza e vivibilitá di queste strade. E noi abbiamo la ferma intenzione di essere fattori importanti affinché il giusto si faccia! Aggiorneremo presto sul materiale raccolto”. Questo il commento del gruppo capitanato da Leonardo Taliercio, papà di Francesco, il diciasettenne che ha perso la vita lo scorso anno a causa dell’uomo dell’altra corsia.

Dopo il primo incontro del comitato la nascita, lo scorso dicembre presso il Comune di Ischia, del Nucleo Consultivo sulla sicurezza stradale. Al tavolo tenutosi alla presenza del Sindaco Ferrandino, l’amministrazione ha positivamente preso determinati impegni su argomenti in merito ai quali si è costruttivamente dibattuto. Segnaletica ove mancante o logora e volontà di rideterminare alcuni limiti di velocità assolutamente incongrui e inadatti oltre che contraddittori. Questi solo alcuni esempi. Si è volutamente trattato di materie in cui è possibile un intervento immediato che non necessita di particolari spese o procedure. Particolare premura è stata dimostrata verso i pedoni, fascia virtuosa, troppo trascurata e spesso composta da giovanissimi. “L’amministrazione ischitana – dichiarano sulla pagina Facebook del gruppo – aveva già tempo addietro promesso che avrebbe fatto opere di evidenziazione e rialzamento delle strisce, in particolare per quelle in corrispondenza dei tratti più frequentati, come nel caso delle uscite scolastiche. Purtroppo ci è stato comunicato che a causa delle basse temperature, questi interventi saranno eseguiti in periodi in cui il caldo consentirà una posa più efficace, rischiando altrimenti quanto accaduto in prossimità di Piazza degli Eroi, dove l’asfalto messo da poco, con le piogge è già saltato in alcuni punti. Ad ogni buon conto l’Amministrazione si è però impegnata a ridipingere le strisce ove logore od ove completamente mancanti”.

E, nei giorni scorsi, sono state “ringiovanite” quelle in corrispondenza delle scuole medie Scotti e dell’istituto Superiore Mennella, lungo via Michele Mazzella e sono in corso manutenzioni presso altri plessi scolastici. “Bene così. Ma bisogna procedere in tal senso su tutto il territorio comunale. L’augurio è che l’attenzione e manutenzione della segnaletica avvenga sull’intera isola con costanza. Noi metteremo il massimo impegno al riguardo!”. Tra le proposte quella di dotare le strade della dovuta cartellonistica ove carente e di rideterminare i limiti ove palesemente contraddittori o incongrui. Inoltre è stata proposta una grande Zona 30kmh per il centro abitato, il rifacimento e la valorizzazione della segnaletica destinata alla fascia pedonale da considerare la più virtuosa e pertanto meritevole di tutela massima. Politiche di diminuzione del traffico veicolare nel centro con potenziamento della linea pubblica di trasporto gratuita Zizì, valorizzazione delle aree di sosta periferiche come quella di Fondobosso (Palazzetto), regolamentazione e razionalizzazione delle uscite scolastiche, mobilità ciclistica nel centro abitato con il progetto di una pista ciclabile tra Ischia Porto ed Ischia Ponte. Attenzione anche nei confronti della sopraelevata con progetti di infrastrutture che rendano il tratto stradale sicuro e vivibile.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche
Close
Back to top button
Close