Statistiche
LE OPINIONI

IL COMMENTO Agosto, il turismo e le note liete

di Enzo Ferrandino 

È terminato il mese di agosto che rappresenta il periodo clou della stagione turistica per la nostra isola. Ischia ha dimostrato di saper fare dei passi in avanti e di migliorare anno dopo anno. L’acqua del mare della nostra isola è stata ‘eccellente’, così come certificato dall’Agenzia Regionale per l’Ambiente della Campania. Miglioramenti li abbiamo registrati anche nell’accoglienza. E mi riferisco in particolare all’area portuale. Grazie alla sinergia tra il Comune, la Capitaneria di porto e le compagnie di navigazione abbiamo dato vita ad una logistica portuale nuova. Non sono state registrate, infatti, criticità connesse alle operazioni di imbarco e sbarco, con le corse che hanno garantito servizi regolari. E ciò è stato possibile grazie alla funzionalità del nuovo dispositivo di viabilità portuale ed extra-portuale. Abbiamo fatto in modo che auto, mezzi pesanti e motocicli si siano avvicinati ai traghetti soltanto nell’imminenza della partenza evitando così quelle caotiche ed antiestetiche code di lamiere che poco si prestano all’immagine di una località turistica. In passato, soprattutto in alta stagione, quello dell’imbarco era un momento quasi ‘tragico’ durante il quale registravamo emergenze in tema di traffico e viabilità. Con queste modifiche, invece, abbiamo detto basta al caos rendendo la zona portuale più vivibile.

Ma non è solo il porto una delle note positive di questa stagione. È stato bello vedere quelle che sono le manifestazioni legate alla nostra terra apprezzate sempre più dai nostri ospiti. In primis la Festa a mare agli Scogli di Sant’Anna che mi piace definire come il nostro Natale. Ma non dobbiamo dimenticare anche la festa di Sant’Alessandro che ha visto 400 figuranti per le strade del nostro paese e la festa di San Giovan Giuseppe della Croce che in questi giorni sta richiamando numerosi turisti nel Borgo di Ischia Ponte. Il prossimo appuntamento, poi, sarà quello della festa del porto in programma il 17 settembre per festeggiare i 165 del lago che divenne Porto. Spero che anche in questo caso saranno numerosi i turisti sull’isola che assisteranno ad uno scenario insolito. L’approdo più grande dell’isola sarà svuotato dalle sue imbarcazioni per attendere la barca su cui farà il suo arrivo il re, Ferdinando di Borbone e la sua coorte. Anche l’alto numero di presenze sull’isola testimonia il buon lavoro che stiamo portando avanti. Siamo consapevoli, però, che c’è ancora tanto da fare. Dobbiamo attuare un’azione sinergica con tutti gli attori in campo per cercare di migliorare gli standard qualitativi della domanda del turismo sulla nostra isola. Questa rappresenta la sfida che dobbiamo portare avanti per la prossima stagione turistica.  

* SINDACO D’ISCHIA

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x