Statistiche
LE OPINIONI

IL COMMENTO Il nuovo corso di Enzo Ferrandino

Dopo l’adesione al gruppo sulla sicurezza delle strade, la presenza sui social come FB, la trasmissione televisiva di Nuvola TV e la presenza sui quotidiani locali il nostro sindaco sembra avere cambiata strategia. Incomincia a colloquiare con il paese. Bene bene. L’intervista durata quasi una ora ha messo in evidenza alcune delle cose che il comune cittadino dovrebbe avere interesse a conoscere.

Ho avuto, seguendo la trasmissione, l’impressione di essere finalmente usciti dalle beghe paesane. Sarebbe ora che gli ischitani si abituassero a seguire le sorti del proprio paese stimolando con domande appropriate i propri sindaci. Il sindaco ci ha parlato dei mutui all’1,75%,ci ha parlato di piazza degli Eroi,dello stabile ENI in via di acquisizione, dell’Eav, del traffico e della mobilità.

Sottopongo alla sua attenzione quanto segue. Il parco giochi da sistemare in piazza degli eroi potrebbe essere spostato nella pineta abbandonata tra via Cortese e via A. De Luca. L’accesso al terreno ENI da via Casciaro potrebbe essere rivisto in una ottica di più largo respiro. Il nuovo terminal bus di Fondo Bosso potrebbe essere allocato nel terreno di Antonio Telese dopo una convenzione con lo stesso. Su questo terreno si potrebbe, con strutture mobili, allestire in pochi giorni una stazioncina per i passeggeri.

Bisognerebbe verificare se con 28 milioni di incassi annuali e 27 milioni da incassare come tasse comunali non si potrebbe evitare di avere le strisce blu al centro ed avere un po’ di coraggio in più nell’investire in progetti anche più costosi ma lungimiranti e finalizzati ad una programmazione. Sulla mobilità con l’apporto dell’Eav ed il piano illustrato si potrebbecreare ora la grande area senza auto a valle di Fondo Bosso. Si potrebbe far entrare al centro solo chi possiede un posto auto privato. In questo caso sarebbe necessario coinvolgere i tassisti con una convenzione seria per i taxi collettivi. Il Sindaco ha parlato di nuovi investimenti per illuminazione. Potrebbero i cittadini sapere quando spendevamo prima della gara alla ditta francese e quando spendiamo ora di energia elettrica?

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x