LE OPINIONI

IL COMMENTO Ischia, l’Italia, l’Europa e la fuga dalle urne

DI VITO IACONO

Ho un problema, proprio non riesco a comprendere la definizione di “calo fisiologico” che viene abbinata al dato legato alle recenti elezioni europee. C’è evidentemente un problema di cultura che deve necessariamente cambiare. Soprattutto in una realtà come la nostra, dove ormai è diventato imprescindibile percepire l’importanza delle politiche comunitarie rispetto ad una quotidianità difficile proprio perché non si riusciamo a rivendicare e vederci riconosciuti lo status di cittadini europei. Il tutto, ovviamente, con il riconoscimento dei diritti che ne conseguirebbero..

Questa era una buona occasione per affermare questi principi. Ed invece o non andiamo al voto o qualche amministrazione locale diventa di matrice leghista svendendo storia personale, e del paese che rappresenta, per qualche piccola ambizione personale. L’isola d’Ischia e l’Italia non possono vivere se non inserite a pieno titolo nel sistema dell’Unione Europea. Basta vedere le difficoltà che sta incontrando l’Inghilterra per attuare la brexit nonostante sia forte di un risultato referendario. C’è molto da lavorare e lo dobbiamo fare tutti ma senza scappare dalle urne. Quella è davvero la ricetta peggiore.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close