LE OPINIONI

IL COMMENTO La necessità di un chiarimento

Troppe polemiche in giro. La programmazione in itinere del piano traffico abbinato alla mobilità messa in atto dalla nostra amministrazione comunale sta suscitando un sacco di polemiche. Alcune per partito preso altre messe su con la speranza di essere ascoltati da chi decide senza la collaborazione con la cittadinanza. Abbiamo bisogno di un chiarimento. Il discorso va principalmente rivolto ai commercianti. Vogliono loro tentare un esperimento o credono che chiudere alle auto la zona a valle di Fondo Bosso sia per loro la morte commerciale?

Attualmente il commercio è in grande difficoltà. Hanno i commercianti la necessità di smuovere questa situazione? Pensano i commercianti che sul corso arriverebbero pochi isolani dagli altri comuni per gli acquisti? Pensano i commercianti che loro vendono cose che non si trovano a Forio, Lacco e Casamicciola? Pensano i commercianti di avere prodotti interessanti da vendere? Se è così pensano che gli acquirenti non farebbero il sacrificio(?) di prendere la Zizzi da Fondo Bosso? Sanno i commercianti che in tutto il mondo dove si è chiuso il traffico i centri storici hanno avuto un boom di vendite? Vogliono i commercianti farsi assistere dalle loro organizzazioni sindacali per farsi fare uno studio delle conseguenze derivanti dalle decisioni dell’amministrazione? Sanno loro che avalle di Fondo Bosso c’è tutto il turismo di Ischia ed il 70% della popolazione? Credono e riescono a far fare un piano commercio su queste prerogative? Come pensano di battere l’e-commerce? Io abitante del centro storico perché dovrei andare ai Pilastri a fare la spesa?

Altro chiarimento deve avvenire in Consiglio Comunale.

Il cronoprogramma messo su dall’Amministrazione è il migliore? O forse è arzigogolato ed approssimato? Sarebbe opportuno una assemblea popolare, magari al cinema Excelsior, con la società civile per discutere e definire i confini nei quali muoversi. Anche prima della definizione del Piano Urbanistico Comunale. Tastiamo il livello democratico della cittadinanza e dei loro amministratori. La logica dovrebbe farci superare il disordine mentale che ci sta attanagliando con l’improvvisazione e la cattiva fede di tutti noi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close