LE OPINIONI

IL COMMENTO La strada del buon senso

È un gruppo di cittadini, presente sui media,che si batte per la sicurezza stradale nell’isola. A differenza di smanettatori incalliti che si cimentano in reciproche volgarità, questo gruppo ha scelto di collaborare con le pubbliche amministrazioni.

L’ispiratore del movimento è il papà di una giovane vittima della strada. Fanno parte del gruppo anche Maria Grazia Di Scala ed il Sindaco di Ischia Enzo Ferrandino. Parlano, segnalano inconvenienti e l’interlocuzione porta risultati. Che, va detto, dovrebbero perseguire e conseguire i Consiglieri Comunali che formano la maggioranza delle amministrazioni.

Questi insieme agli assessori sono delegati a rappresentare i cittadini. Ma è sotto agli occhi di tutti come consiglieri comunali di maggioranza ed assessori sono asserviti a logiche di difesa solo dei propri interessi. Ai cittadini non resta che scavalcarli. Se fossero validi tenterebbero di convincere i Sindaci a svolgere una proficua azione per il paese. Si tenta di scaricare tutte le responsabilità sui Sindaci perché la consistenza politico-amministrativa degli eletti, pur di ricevere favori, è inesistente. La debolezza degli Enti, il menefreghismo dei dipendenti, accoppiato a quello dei consiglieri comunali stanno creando sull’isola una deriva molto grave.

E’ possibile che nel Comune di Ischia non si indicano concorsi per dirigenti in organico come Comandante dei vigili, direttore generale ecc.?

Se avessimo consiglieri non collusi con forme di clientelismo sarebbe,secondo voi, difficile avere piante organiche comunali in ordine per sottrarre al potere discriminatorio dei capi questo personale con la nomina a breve termine in modo da averli sempre a disposizione? I cittadini che hanno capito l’antifona ormai sanno che rivolgendosi direttamente al Sindaco e rafforzandolo amministrativamente forse riusciranno a vedere qualcosa di concreto per il paese. Il sistema è marcio ed ormai siamo al si salvi chi può. E come può.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close