Statistiche
LE OPINIONI

IL COMMENTO L’insostenibile leggerezza dell’essere (isolani)

DI MARCO BOTTIGLIERI

C’è una condizione di svantaggio grave e permanente nell’essere cittadini delle isole. Da isolano accolgo con grande soddisfazione la decisione del Parlamento italiano di inserire in Costituzione il principio di insularità, la cui condizione produce ritardi di sviluppo sociale ed economico e fa degli isolani cittadini con diritti ridotti e affievoliti rispetto ai cittadini della terraferma. Si pensi solo all’annoso problema dei trasporti, che fa lievitare i prezzi dei servizi, o la sofferenza dei malati oncologici costretti a lunghe e faticose trasferte a Napoli per potersi garantire cure adeguate. Essere un’isola sconta uno svantaggio naturale che non mette in condizioni di pari opportunità con gli altri abitanti della penisola. Lo stato finalmente riconosce il grave e permanente svantaggio naturale derivante dall’insularità , speriamo ora che siano disposte in tempi brevi le misure necessarie a garantire una effettiva parità ed un reale godimento dei diritti individuali e inalienabili.

Tanto per fare un esempio, nella vicina Spagna, precisamente alle Canarie, si è provveduto ad una articolata organizzazione delle isole, riconoscendone la loro specialità nell’ambito dello Stato autonomo in cui si manifesta un regionalismo differenziato, che ha portato una crescita esponenziale del turismo locale, e attirato tanti imprenditori da tutto il mondo ad investire e contribuire alla crescita del territorio. La vicenda spagnola delle isole risulta senz’altro essere un parametro costituzionale interessante e utile, al quale fare riferimento sebbene in Italia la materia va trattata con assoluta cautela intanto per salvaguardare il nostro principio costituzionale di indivisibilità del territorio e poi perché sappiamo che dalle regioni settentrionali arrivano spinte sulla autonomia differenziata che potrebbero mettere in ulteriore difficoltà il Mezzogiorno. Sia come sia, è indubbio che il risultato raggiunto, e cioè quello di riconoscere il principio di insularità è un primo passo che va nella direzione da noi auspicata. Speriamo che tanto nella imminente campagna elettorale, tanto nella prossima legislatura si possa dare seguito a questa determinazione, lavorando a misure ad hoc in favore delle isole minori e dei suoi abitanti.

* CONFERSERCENTI ASSOTURISMO

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex