Statistiche
LE OPINIONI

IL COMMENTO L’isola e la post umanità

Mentre il mondo si avvia a vivere in una post- umanità, ad Ischia, ci crogioliamo ancora a pensare in termini di pre-industrializzazione quando l’organizzazione scientifica della società non era ancora stata inventata. Secondo il filosofo Slavoj Zizek,sloveno,quello che ci può salvare è il romanticismo. Un ritorno al romanticismo con l’uso delle tecnologie che la scienza ci ha saputo dare? L’ipotesi di un futuro per Ischia va in questa direzione?

L’ambiente naturale di cui l’isola andava fiera potrebbe essere la materia prima su cui poggiare l’intera impalcatura di un progetto a 20 anni che in tanti vorrebbero realizzare per Ischia? Come si può far rinascere il romanticismo? Forse con la mobilità dei cittadini senza usare mezzi privati ed ad impatto inquinante vicino allo zero.(mezzi elettrici). Forse con il disinquinamento da terra del mare senza immettervi plastica,saponi non bio e prodotti chimici. Oppure con la cura del territorio coltivando ad orto e frutteti i terreni dell’isola senza uso di prodotti chimici e con  piante adatte ai cambiamenti climatici in atto? Con abitazioni con pannelli fotovoltaici in modo da usare il sole come energia? Economia circolare per i rifiuti? Studio per esaminare verso quale direzione si avvia il turismo in modo da poterlo offrire nell’isola? Secondo voi,con il lavoro che stenta sempre più ad incrementarsi,con l’avvento dei sussidi in sostituzione dei salari, cosa si verificherà nei flussi turistici che a breve termine sono dati  ancora tutti in crescita?

L’aumento della invivibilità nelle città, che diventeranno abitate da milioni di persone, spingerà le persone che se lo potranno permettere verso quali località? Che dovranno offrire queste località ai turisti tra 20 anni? Chissà se vale la pena intrattenersi in queste problematiche. Guardando il momento attuale di come si vive ad Ischia e di come gli intellettuali dell’isola ed i suoi amministratori trattano l’isola l’unica cosa che un ottantenne dovrebbe fare è quella di godersi l’isola negli aspetti positivi,anche se minimali,rimasti. Compresa la fetta di romanticismo dopo 50 anni di rapina, sotto tutti gli aspetti, messi in atto da noi cittadini.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x