Statistiche
LE OPINIONI

IL COMMENTO L’isola, la sicurezza stradale e le riflessioni del convegno

Ieri si è svolto il convegno al Manzi sulla sicurezza stradale. Il tema era come evitare le tragedie e le morti sull’isola caratterizzate dal traffico eccessivo e dall’alta velocità. Il dibattito ha in sintesi dato le risposte attese: da subito velocità da limitare anche a trenta chilometri orari e severa sorveglianza con l’uso di telecamere ed altri deterrenti. Insomma, nessuna pietà per i trasgressori. Provvedimenti di vertice per la salvaguardia della gente e contro chi non ne vuole sapere di guidare con attenzione. I controlli di polizia, carabinieri, guardia di finanza e vigili urbani, pur efficienti, non riescono a far diminuire gli incidenti. Successivamente coinvolgimento di scuola e società civile saranno importanti per convincere i più giovani a guidare osservando le regole.

Il convegno con l’intervento finale del sindaco della Città Metropolitana, nonché sindaco di Napoli, è stato molto interessante. Sono state sviscerate molte delle problematiche relative alla sicurezza stradale. Un altro aspetto della discussione è quello dell’invito rivolto da De Magistris ai nostri sindaci di mettere in atto una democrazia più partecipativa, perché foriera di maggiori successi nel condurre in porto progetti anche complicati. Alcuni dei primi cittadini dell’isola con la “saraca” in tasca speriamo facciano buon uso di quanto sentito.

Alcuni interventi dei nostri sindaci andavano nella giusta direzione mentre un paio di sono impantanati in discorsi che sanno di antico. Creazione di nuovi parcheggi, mezzi inadeguati per le strade di Ischia (come se non dipendesse da loro regolamentare che tipo di taxi usare e l’enorme quantità di licenze NCC rilasciate dai Comuni), uso di bus turistici enormi e tanto altro ancora. De Magistris in conclusione del suo discorso ha detto che quanto emerso dal dibattito, in cui la Città Metropolitana è coinvolta sicuramente sarà preso in considerazione essendoci risorse e volontà di eliminare questa piaga delle vittime della strada. Ha anche detto che il convegno di Ischia servirà come apertura di un progetto che interesserà l’intera area metropolitana. Cioè novantuno comuni più quello di Napoli. Ci aspettiamo dall’ottimo consigliere di De Magistris, Raffaele Cacciapuoti, novità e provvedimenti a breve.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x