LE OPINIONI

IL COMMENTO Quella piaga chiamata “Potere”

La ricerca affannosa dei politici nel raccogliere i voti deve portare una volta vinte le elezioni all’esercizio del potere. Trattasi di una amministrazione comunale o del Governo della nazione. Quando invece appena eletti si rincorre di nuovo la ricerca del consenso un Comune o una nazione piombano nell’anarchia. É quello che sta succedendo a livello nazionale dove si è sempre in campagna elettorale e dove i provvedimenti che il Governo prende non sono finalizzati al miglioramento del benessere comune ma al consenso. Quando poi parliamo di ecologia della mente facilmente si capisce come la gente è abbandonata a se stessa. Ultimamente sta emergendo tra gli intellettuale una linea di pensiero che crede di dover porre al vertice delle discussioni la ricerca della felicità attraverso la bellezza. Spostando a livello locale il discorso viene alla mente lo slogan che Enzo Ferrandino ha usato nell’ultima campagna elettorale che lo ha portato al Potere.

La Bella Ischia. La bellezza per ritrovare i nostri fantastici luoghi sufficientemente deturpati negli ultimi tempi. La bellezza di una vivibilità dei luoghi dove svolgiamo il quotidiano eliminando i tanti inconvenienti noti a tutti noi. Promuovendo la bellezza dell’ecologia della mente. Ma dove cade il ciuccio? Il ciuccio cade quando chi detiene il Potere vuol usare il clientelismo per rimanere a galla il più a lungo possibile. Il Potere va “usato” quando lo tieni perché a lungo termine si deteriorano i rapporti tra quelli che fanno parte della coalizione vincente o addirittura quando il capo del Potere pensa di poter agire da solo dimenticando che lui il POTERE l’ha ottenuto con l’aiuto degli altri. L’uomo forte al Comando non ha mai avuto successo per lungo tempo. Osservando l’Amministrazione di Enzo Ferrandino non si può fare a meno di notare che ad Ischia sta avvenendo proprio questo. Vedere un Sindaco che segue giorno per giorno i lavori pubblici che vengono eseguiti nel paese o vederlo aiutare i vigili ad incolonnare le auto in partenza dal Porto è ammirevole. Ma viene spontaneo chiedersi se non sarebbe più importante responsabilizzare gli assessori e la struttura comunale e se ciò non sarebbe più consono per un Sindaco che come Enzo Ferrandino è armato di buona volontà e di tanta correttezza.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close