LE OPINIONI

IL COMMENTO Scegliete di fare il medico, non ve ne pentirete

DI GIUSEPPE AMALFITANO

Pochi giorni fa, molti studenti hanno affrontato ,e con molta ansia, l’Esame di Maturità e cioè la conclusione del ciclo di studi, prima di cominciare un lavoro, per chi si ferma al Diploma o prima di cominciare l’Università, per chi aspira alla laurea. E’ a questi ultimi che vorrei dare qualche consiglio (chiedendole un po’ di spazio nel suo bel giornale) ,poiché ormai sono abbastanza anziano e so che molti di loro avranno, sùbito dopo l’esame, molti dubbi a quale Facoltà iscriversi all’Università. E’ chiaro che la scelta della Facoltà è una scelta facile per chi ha già valutato tutte le opzioni e viene attratto da un ciclo di studi più consono alle proprio caratteristiche e preferenze, ma non è sempre così. Ad esempio, io ero convinto di studiare la Matematica all’Università poiché era la mia materia preferita, anche se avevo frequentato il Liceo classico, non esistendo ancora, ad Ischia, il Liceo scientifico. Ebbene proprio negli ultimi giorni, cambiai completamente le mie decisioni e scelsi Medicina, convinto da parenti ed amici che quella scelta era la migliore in una prospettiva futura. Ed ora che sono un vecchio medico in pensione, davvero credo di aver fatto la scelta migliore, E’ vero, è una scelta che comporta tanti sacrifici e ti obbliga a studiare sempre e non essere mai sazio di imparare. E’ una scelta di una strada lunga, faticosa, che non finisce mai e che ti fa vivere una vita diversa da tutte le altre.

Dopo i tanti esami che devi affrontare all’Università, vieni poi catapultato all’esame più importante e difficile e cioè all’esame pratico della Vita e cioè al giudizio degli ammalati che curerai. Sarai coinvolto dai loro problemi ,dalle loro ansie e paure e ti sentirai quasi un loro fratello maggiore (anche quando sono più adulti di te), e gioirai con loro quando guariranno e piangerai invece ,da solo, quando vincerà il Male-

Il mio consiglio è: “Cari ragazzi ,scegliete di fare il Medico!”. Credo che sia la professione più bella del mondo e non ve ne pentirete mai. Il mondo della Medicina è immenso :ci saranno altre scelte da fare ,e deciderete poi, con calma, quale indirizzo seguire: ci sarà chi farà il Medico e chi il Chirurgo, chi il Pediatra o il Ginecologo o l’Anestesista o tanti altri ruoli ma tutti bellissimi e che vi daranno tanta gioia ,anche se con tanti sacrifici. L’Università di Napoli è fra le più antiche ed anche fra le più prestigiose, basti pensare ai grandi Medici che ha forgiato ( Cardarelli, Pascale , Monaldi , Condorelli e tanti altri) ed anche Ischia ha avuto la fortuna di crescere tanti bravissimi Medici .Ce ne sono davvero tanti e fra quelli che ho conosciuto, mi piace ricordare a Forio: Aniello, Antonio e Francesco Regine e Giovanni Impagliazzo.

A Lacco Ameno: Giovanni Verde. A Casamicciola Nicolino Barbieri, a Serrara Antonio Zunta, ad Ischia Giovanni Barile e Agostino Mattera Iacono, a Barano Vincenzo Di Meglio e Raffaele Di Massa e tanti altri. Molti di voi sarete gli eredi di tutti questi bravi medici e sarete ricordati con ammirazione ed affetto ,per tantissimi anni.

Ads

Auguri affettuosi a tutti, per una splendida futura carriera.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex