Statistiche
LE OPINIONI

IL COMMENTO Terme e turismo? Ischia, guarda e impara

DI MARCO BOTTIGLIERI

Come evidenziato su questo giornale in un articolo di qualche giorno fa, Ischia è tra le dieci località termali italiane più cercate su Google . Notizia che dovrebbe inorgoglirci, ma che invece ci fa riflettere su quanto ancora bisogna lavorare per raggiungere la visibilità e l’attenzione di un pubblico che preferisce altre destinazioni turistico termali, anche importanti, ma che assolutamente non sono paragonabili alla nostra isola , in quanto a bellezze naturali, clima, varietà e proprietà terapeutiche delle acque termali. La località termale più ricercata su Google, in Italia ma anche in Europa è Abano Terme. Da imprenditore, ma anche da cittadino ischitano , consiglio di andare almeno una volta alle Terme di Abano, perché altrimenti sarà impossibile capire quanto sono bravi gli imprenditori veneti a valorizzare le loro peculiarità, molte, ma assolutamente nulla di paragonabile alle nostre tantissime risorse che la natura ci ha donato. Anche in pieno inverno è possibile trovare aperti alberghi cinque stelle e vi assicuro che le tariffe sono molto alte e non sempre si trova disponibilità in albergo. Quindi, la parola che noi spesso citiamo, “destagionalizzazione”, che apre molte speranze, ma nei fatti si infrange nella carenza di una politica istituzionale, incapace di favorire la redistribuzione del turismo su tutto l’anno, per alcune destinazioni è un argomento già affrontato e risolto.

La pandemia, ha poi aperto nuove opportunità, il turismo attuale è più ‘slow’, le persone preferiscono fare vacanze con una minore frenesia rispetto a prima , con minori spostamenti, più relax e soprattutto in sicurezza. Per rilanciare e allungare la stagionalità di una località turistica che punta ad accogliere anche un turismo di qualità, non si può prescindere da un’altra parola molto abusata da noi isolani,”sinergia “. È fondamentale un approccio di sistema, alberghi, attività commerciali, trasporti , servizi e comunicazione sono tutti importanti ed indispensabili per la buona riuscita di un cambiamento che in tanti auspichiamo. Qualche segnale incoraggiante giungle dai numeri riscontrati in ottobre dalla presenza dei turisti ad Ischia, ma non bisogna farsi illusioni , un po’ tutte le località turistiche hanno avuto presenze superiori alle attese in questo periodo , con livelli che se non sono ancora quelli pre covid hanno comunque di molto migliorato quelli dello scorso anno. Ma molto dipende dal fatto che la stagione turistica è cominciata in forte ritardo .

Pochi anni fa , per favorire la destagionalizzazione, la nostra associazione commercianti, commissionò un video che documentasse le tante attività che nel periodo invernale e in particolare per le vacanze di Natale , ad Ischia si svolgevano. Consiglio la visione , anche solo per ricordarci quante attività si possono fare e promuovere in questo periodo di cosiddetta “bassa stagione”… (basta copiare e incollare questo link: http://youtu.be/JGFC_sDl3zY).

* ASSOTURISMO CONFESERCENTI CAMPANIA

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Corry54

Bravo imprenditore, anch’io sono stato ad ABANO TERME e vorrei che qualche sindaco di ischia si facesse , anche breve una vacanza i quegli alberghi, e sperando che ci capisca qualcosa, di come strutturano gli stessi e come si organizzano le giornate per i turisti, e non sono pochi.Impare l’arte e mettila a parte, ma i sindaci di Ischia, non hanno mai imparato a difendere l’Isola, ma solo a fottere il popolo, e in questo sono Maestri

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x