LE OPINIONI

IL COMMENTO Turismo, impressioni di settembre

La stagione turistica ischitana è ormai inoltrata e forse si può cominciare a tracciare un bilancio provvisorio dell’attività svolta dalla Federalberghi locale e a ipotizzare un programma per il futuro. Per il 2019, finora, i turisti che si sono affacciati sull’isola d’Ischia sono stati in misura minore e con una più bassa capacità di spesa, rispetto all’annata precedente. E questo dovrebbe indurci a un’attenta analisi delle strategie di marketing messe in atto. Ammesso e non concesso che delle strategie siano state effettivamente approntate e attuate….Tra gli obiettivi che mi sono prefisso, durante la mia presidenza, è di coinvolgere il maggior numero possibile di imprenditori turistici, per renderli una classe preparata, unita, collaborativa e solidale, che faccia proprio il concetto che la sua prima ricchezza non è l’azienda, bensì il territorio.

Per questo, la Federalberghi di Ischia e Procida è ricorsa alla collaborazione con professionisti di vaglia, come Marco Malacrida, che ci suggeriscano modelli di hospitality, ci indirizzino nel marketing, ci aiutino a predisporre una raccolta completa e organica dei dati, punto di partenza ineludibile per il coordinamento e la programmazione di ogni attività. Nel contempo, abbiamo cercato d’instaurare un dialogo più serrato con le istituzioni: ENIT, Regione Campania e Comuni. In particolare, con i sei Municipi insulari, stiamo concordando un piano di “brandizzazione” dell’isola. “Brand” deriva dagli antichi dialetti germanici parlati nel regno franco e riporta al “bruciare”, in riferimento alla pratica di marchiare a fuoco il bestiame per indicarne la proprietà. Il marchio è una convenzione simbolica che fa corrispondere una rappresentazione grafica a un prodotto, ma anche a un luogo, a una persona, a una famiglia, a un’istituzione: una rappresentazione grafica volta a identificare e informare, presentare e promuovere; ovvero, una rappresentazione che contiene le condizioni basilari della comunicazione.

La sinergia tra marchio e altri elementi visivi, tattili, sonori (in misura minore e quasi sempre indiretta, anche gustativi e olfattivi) va a costruire un’identità precisa e riconoscibile che si fissa nel ricordo, evoca, esplica, persuade, seduce, fidelizza. Tutto questo vale per un prodotto, ma anche per una località. Nomi, scelte grafiche, immagini, jingle vanno ad associarsi al vissuto e al saputo delle persone, i potenziali clienti, e suscitano fantasie e desideri. E, una volta definita l’identità di un luogo, proprio come quella di una merce, il marketing diventa più facile, perché l’identità è il fondamento della comunicazione. Una delle possibili definizioni di “identità” è “rapporto di uguaglianza o di perfetta coincidenza”. Nel caso di Ischia, proprio come nel caso di una persona, questa equazione sta nel far coincidere ciò che si è con ciò che si fa, perché lo stile di vita che si abbraccia scegliendo una località di vacanza dev’essere consustanziale all’essenza del luogo. Per fissare e comunicare quest’essenza è necessaria un’opera di comunicazione visiva che estragga e costruisca un’immagine coordinata della nostra isola e ne fornisca una narrazione coerente.  Identità vuol dire farsi riconoscere, e quest’identità ha bisogno di un visual designer per prendere forma. E dato che l’immagine di Ischia si riflette piuttosto appannata dallo specchio degli ultimi decenni, il visual designer dovrà essere di prima grandezza.

Tutta questa impresa prelude all’imprescindibile creazione di un sito internet istituzionale, che metta in rete e propaghi questa ridisegnata identità, per offrire un prodotto turistico rinnovato e intercettare differenti categorie di viaggiatori, al fine di allargare il mercato.    

Inoltre, la brandizzazione di Ischia potrebbe costituire per tutti gli isolani, e soprattutto per noi che la offriamo come un prodotto, l’occasione per riscoprire un’identità primigenia, negata dalla violenza della speculazione, edilizia ed economica, che la devasta almeno dagli anni ’70.

* PRESIDENTE FEDERALBERGHI ISCHIA

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close