LE OPINIONI

IL COMMENTO Un domani migliore attraverso la cooperazione

DI ANTIMO PUCA

La cooperazione e l’assunzione di responsabilità sono apprezzate dai cittadini e generano fiducia, perché tutti sanno che una partita come questa si vince soltanto insieme e che nessuno può pretendere di avere ragione da solo. Di cooperazione abbiamo bisogno per superare l’emergenza frana CasaMicciola e ne abbiamo bisogno per ripartire progettando un domani sereno.  L’evento frana ha modificato i ritmi della nostra vita, ha inciso su tempi e luoghi di lavoro e con essi sull’uso di spazi e infrastrutture, pensati e costruiti per altre esigenze. Appartiene alla Repubblica saper leggere i segni dei mutamenti, e saper creare i percorsi affinché gli obiettivi di libertà, giustizia, coesione sociale, che la Costituzione ci affida, trovino applicazione nel tempo nuovo. Dobbiamo essere protagonisti del cambiamento, e non succubi degli eventi. 

Sarà sicuramente un Natale diverso. Questo Natale è un’altra storia dovrebbe essere il payoff dall’attuale momento storico che dovrebbe sottolineare l’opportunità di impegnarci tutti per scrivere una storia diversa e invitarci a non perdere la positività. Un insieme di azioni per richiamare l’attenzione in modo accattivante e coinvolgere le persone diffondendo in loro un messaggio che le faccia riflettere e le spinga ad azioni concrete di solidarietà. Insieme al sostegno dell’isola, la vera forza di Ischia/ CasaMicciola è data dalle e dai cittadini. Mettiamoci il cuore. Conti alla mano, le amministrazioni pubbliche dovrebbero rivedere i bilanci alla luce dei rincari, con un deciso aumento delle uscite e più timide entrate. Il futuro è nebbia! Così per qualcuno sarà un Natale senza luci, con le vie dello shopping al buio e le luminarie ferme in magazzino. In una parola, austerità. I primi a dover dare il buon esempio sono gli enti pubblici. La discussione è aperta un po’ ovunque, e i Comuni sono chiamati a decidere come affrontare quella che — in una situazione di difficoltà generale — viene vista come una spesa superflua. Vero è che le luci natalizie sanciscono l’inizio delle feste e quindi dello shopping. E infatti a rispondere allarmati all’annuncio dei tagli alle luminarie sono proprio i commercianti, che pure si trovano a loro volta a spegnere le vetrine dei negozi e addirittura a prevedere chiusure anticipate per fare economia. 

Non c’è da stupirsi se molti commercianti  discutano già sull’utilità o meno delle luminarie, sempre più viste dalla gente comune come una spesa superflua: in generale si avverte la contrarietà al fatto che i Comuni si sobbarchino costi di allestimento e consumi a vantaggio di una sola categoria, quando scuole, sanità e settore sociale sono fortemente penalizzati dalla crisi. Rendere bella e attraente l’isola nel periodo natalizio è il primo incentivo per spingere gli utenti a frequentare il territorio e vivere l’isola nei giorni di festa. Ed è lo stesso obiettivo che dovrebbe spingere  le nostre amministrazioni comunali a effettuare quanto prima e in tempi brevi interventi di riqualificazione delle strade dello shopping. Zone e strade non solo del centro ma anche della periferia. Dato l’aumento considerevole del costo dell’energia sarebbe corretto ridimensionare gli addobbi natalizi, in parte per il contenimento della spesa pubblica e in parte per rispetto di tutte quelle famiglie in difficoltà. Si rende necessario privilegiare la solidarietà alla magia delle luci. Il Natale è dimenticare per un po’ se stessi e trovare il tempo per gli altri, è lo spirito del dare senza il pensiero di ricevere. Lo stesso spirito che ha animato fin dai primi giorni della frana l’intera Rete di un Isola Solidale con decine di associazioni e centinaia di volontari. Esprimo il mio apprezzamento per l’iniziativa che unisce tanti e diversi settori nell’unico comune obiettivo di far trascorrere alle famiglie in difficoltà le festività natalizie con maggiore serenità e il conforto di non sentirsi sole. Il lavoro degli snodi è stato tantissimo. Ma c’è ancora tanto da fare.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex