CULTURA & SOCIETA'

Il coronavirus non ferma lo sbocciare della primavera de la Mortella

Su facebook il racconto in immagini con i fiori gialli della Clivia e il buongiorno immerso nel blu degli Echium

Un fiore al giorno per raccontare i giardini La Mortella nonostante la sospensione delle attività. E’ così che la dottoressa Vinciguerra, direttrice dei giardini, tramite i canali social, apre le porte dei giardini di Sir Wiliam Walton e lady Susanna di cui lo scorso 21 marzo è stato celebrato il decimo anniversario della morte.

“Avevamo programmato una serie di celebrazioni a lei dedicate, dall’inaugurazione della vetrina espositiva con i suoi abiti e cappelli, ad una conferenza per ricordarne le straordinarie realizzazioni, ad un concerto con i giovani musicisti che Susana ha sempre aiutato ed incoraggiato. A causa dell’emergenza Covid-19 tutto è stato rimandato, ma comunque vorrei che questa data fosse sottolineata, perché non si spenga mai il ricordo di questa donna visionaria, allegra, creativa, brillante, che ha regalato al mondo un lascito di bellezza e di passione”. E così i fiori gialli della Clivia colorano il profilo Facebook dei giardini, dove arriva un buongiorno immerso nel blu con gli Echium e le api e con la Solandra maxima, la copa de oro messicana, imperlata dalle gocce di pioggia. Il coronavirus non ferma la primavera né i colori dei giardini dove, non appena le disposizioni lo renderanno possibile, saranno nuovamente calendarizzate le celebrazioni previste in occasione del decennale della scomparsa di Lady Walton. Così la vita dei Giardini la Mortella continua a seguire i ritmi della natura e grazie a racconti e immagini è possibile vivere la bellezza della primavera, “con l’augurio – dichiarano ancora dalla direzione dei giardini – che siano di conforto per la nostra Isola d’Ischia in questo difficile momento”

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button