ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Il cuore di Ischia in soccorso dei migranti

di Sara Mattera

  

ISCHIA. Sono arrivati a bordo della motovedetta della Guardia Costiera “Bruno Gregoretti”, dopo una lungo viaggio in mare.  466 migranti sono sbarcati, ieri mattina intorno alle ore 7.00, sul molo 21 di Napoli, a pochi passi dal terminal che quotidianamente rappresenta il crocevia marittimo degli utenti che si spostano da Napoli verso le isole e viceversa.  Uomini, donne, bambini, provenienti per lo più da Africa e Afghanistan, tratti in salvo nei giorni scorsi dagli uomini della guardia costiera italiana e giunti, nelle scorse ore, sul suolo napoletano per essere smistati nei centri di accoglienza ubicati in Campania e non solo. Dei 466 migranti, infatti, solo un centinaio saranno smistati in strutture di Napoli, Salerno e Caserta, mentre gli altri saranno trasferiti in altre zone d’Italia. Ad accogliere il folto numero di profughi quasi mille persone tra medici, assistenti sociali,  forze dell’ordine, Caritas, volontari della protezione civile e associazioni varie che hanno prontamente fornito assistenza medica, cibo e vestiario agli arrivati. Tra gli sbarcati anche moltissimi minori,  che hanno  viaggiato in mare senza essere accompagnati da alcun parente. E, nella lunga traversata, purtroppo, non tutti ce l’hanno fatta: a sbarcare per primo sul porto napoletano, infatti, anche il cadavere di una giovane donna incinta di circa 25 anni. L’ennesima vittima di quei viaggi della speranza che, ormai quasi quotidianamente, vedono come protagonista il Mar Mediterraneo che, ogni anno miete centinaia e centinaia di morti. Secondo i recenti dati diramati dall’Organizzazione Internazionale dei Migranti, dal solo inizio del 2016, sono oltre tremila i migranti che hanno perso la vita in mare, aggrappandosi a quel piccolo barlume di speranza di una vita migliore lontano dalla guerra, dalla fame e dalla povertà.  E così,  anche ieri, in tanti sono arrivati sul territorio partenopeo, ormai stremati dal freddo, dalla fame e dal lungo viaggio.

CONTINUA A LEGGERE SU IL GOLFO IN EDICOLA

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex