Statistiche
ARCHIVIO 5POLITICA

Il diportismo affidato a Ischia Ambiente?

Nel palazzo municipale di via Iasolino le idee sembrano scarse e confuse, anche relativamente al destino delle società partecipate, a proposito delle quali continuano ad arrivare notizie “sconcertanti”, che rendono in maniera evidente il quadro di un continuo ed irrefrenabile dietrofront davvero difficile da comprendere. A meno che in realtà non fosse già tutto scritto a tavolino. Era l’ottobre di due anni fa quando Ischia Ambiente fu dichiarata in liquidazione: vero, non coattiva, dunque con la possibilità di fare marcia indietro. All’epoca dei fatti, in maniera più o meno esplicita, si guardava a Ischia Risorsa Mare come la partecipata cui destinare tutto lo scibile umano. A distanza di un anno e mezzo, secondo qualcuno anche in maniera prevedibile, di privatizzazione non si parla più (e sì che veniva vista come la panacea di tutti i mali), mentre il percorso opposto lo fa proprio l’azienda che si occupa del diportismo, peraltro messa in questa condizione dagli effetti una norma varata dal governo presieduto da Matteo Renzi. Ischia Ambiente, adesso, potrebbe prendere in carico anche i servizi legati al diportismo con tutti gli annessi e i connessi. Non male, per chi appena diciotto mesi fa sembrava destinata ad un lento ed inesorabile de profundis. Anche questi, in fondo, sono i misteri della politica di casa nostra.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex