CRONACAPRIMO PIANO

Il mare di Forio per farla finita, Raffaella Di Meglio si è suicidata

L’anziana casamicciolese aveva fatto perdere le sue tracce sabato in prima serata, ieri mattina il tragico ritrovamento nelle acque di San Francesco

La sensazione che potesse essere successo qualcosa di poco piacevole la si aveva avuto subito. Da quanto già nella serata di sabato, attraverso i canali social, i parenti avevano lanciato l’allarme lamentando la scomparsa della propria congiunta, Raffaella Di Meglio. La donna, 74 anni, era stata avvistata all’altezza della fermata dell’autobus di Piazza Marina ed aveva fatto perdere le sue tracce, non rincasando. Strano, decisamente strano per una donna anziana e dunque oggettivamente abitudinaria.

Il corpo senza vita è stato ritrovato dal bagnino dell’Hotel Tritone. Il giubbotto della donna era sulla sabbia della Chiaia, dove si sarebbe tuffata. Il sostituto procuratore ha disposto l’esame autoptico, ma non ci sarebbero dubbi sulle cause del decesso

Poi, la tensione, la preoccupazione e il timore che potesse essere accaduto il peggio la si è avuta al termine di una notte insonne, trascorsa a cercare quella donna anche con l’aiuto delle forze dell’ordine, che con le pattuglie abitualmente in servizio hanno scandagliato il territorio isolano alla ricerca di Lella, che però è rimasta un fantasma. Anche perché Raffaella si era allontanata senza portare con sé soldi o altri effetti personali, insomma anche una partenza verso la terraferma o chissà qualche altro programma erano assolutamente da escludere.

Poi, ieri mattina, il triste e tragico epilogo, proprio mentre si stava iniziando la distribuzione di volantini con la foto della donna, nella speranza di poter ricevere qualche segnalazione. Il bagnino dell’Hotel Tritone, accorsata struttura ricettiva ubicata presso la spiaggia di San Francesco, ha notato non lontano dalla riva un corpo che galleggiava a pelo d’acqua, a testa in giù.

L’uomo si è subito tuffato in mare e ha recuperato la donna conducendola a riva, prima di lanciare l’allarme. Sul posto sono giunti i carabinieri della Compagnia di Ischia e della Stazione di Forio e i sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che constatare l’avvenuto decesso della donna. Che, molto probabilmente, è stato causato da annegamento. La donna si sarebbe gettata in acqua e questo ne avrebbe causato la morte: aveva difficoltà a camminare e il resto lo ha fatto il mare che da quelle parti non è mai calmo, oltre al freddo. A far propendere decisamente per questa ipotesi è il fatto che il giubbotto che indossava Raffaella Di Meglio è stato ritrovato sulla sabbia della spiaggia della Chiaia: è lì che l’anziana casamicciolese si sarebbe recata e se lo sarebbe tolto prima di compiere il gesto estremo. Dell’accaduto, come da prassi, è stato in ogni caso informato il sostituto procuratore di turno che ha disposto l’esame autoptico sulla salma. Che è stata così rimossa e portata presso l’istituto di medicina legale del Policlinico di Napoli. Un atto se vogliamo dovuto, ma che difficilmente riserverà sorprese o colpi di scena. Lella se ne è andata, a quanto sembra non era riuscita a superare la perdita del marito. Ha voluto raggiungerlo lassù, nel modo più tragico.

Annuncio

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close