CULTURA & SOCIETA'

Il mese degli alberi si conclude con due nuove piantumazioni

«Abbiamo scelto di piantare roveri, che diventeranno enormi querce, e di farlo insieme ai bambini piccolissimi, che cresceranno insieme agli alberi e potranno vederli diventare grandi e forti», così Lili Cacace

Si chiama Azzurra ed è una delle due querce piantate all’interno della Pineta degli Atleti dai bambini dell’Azurvillage insieme all’assessore all’Ambiente Carolina Monti e a Lilly Cacace che ha dato vita, a nome di diverse associazioni ambientaliste dell’isola, al mese degli alberi. Si è concluso così un calendario folto di iniziative tra convegni e visite guidate ideato per il mese di novembre che vede celebrare in tutta Italia la festa dell’albero.

E giovedì scorso si sono dati appuntamento in pineta per chiudere questo mese di iniziative nel modo più significativo possibile: piantando nuovi alberi alla presenza di tanti bambini. «Era questo il punto d’arrivo del percorso, senza il quale il resto avrebbe avuto molto meno senso. Abbiamo scelto di piantare roveri, – ha dichiarato Lily Cacace, per l’Associazione “Gli alberi e noi” – pianticelle esili che diventeranno enormi querce, e di farlo insieme ai bambini piccolissimi di Ludoteca AzurVillage, che cresceranno insieme agli alberi e potranno vederli diventare grandi e forti. Abbiamo scelto di essere noi a donare queste dieci piccole querce alla comunità. Abbiamo scelto di piantarne alcune accanto ai ceppi dei pini uccisi dalla Toumeyella, come un segno della vita che ritorna. Ora però sappiamo che, come non basta occuparsi degli alberi un giorno all’anno, anche un mese non è sufficiente. Sappiamo che il nostro impegno deve continuare, sappiamo che continueremo a coinvolgere chiunque voglia partecipare, perché per riuscire a cambiare le cose bisogna essere in molti.

Ma a chi deciderà di partecipare possiamo promettere che la soddisfazione, anche in mezzo alle difficoltà, sarà grande. Ce lo ha ricordato anche Giuseppe D’Acunto nella sua conferenza di venerdì scorso, quando ha citato le parole di Jean Giono ne “L’uomo che piantava gli alberi”, che piantare alberi ci rende creatori di vita e di benessere per tutti gli esseri viventi, e dà a noi, piccoli e insignificanti umani, un potere quasi divino». Un grande lezione di vita e di tutela della natura quella offerta ai bambini presenti, un modo per investire in un futuro senza dubbio migliore. «Grazie alle Associazioni che hanno dato vita a questo mese per gli alberi. Noi come amministrazione ci siamo dati lo stesso obiettivo: ripopolare di verde le nostre pinete e quegli angoli di territorio dove c’è solo cemento. Con l’operazione Gussone pianteremo duemila alberi entro il 2022, l’importante sarà farlo tutti insieme, grandi e bambini, associazioni ed enti pubblici, solo così Ischia darà una risposta forte al problema dell’ambiente». Così l’assessore all’Ambiente Carolina Monti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche
Close
Back to top button
Close