ARCHIVIO 2ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Il Papa straniero

Tutta la stampa locale vuole dimostrare che il Senatore Domenico De Siano non è la persona più adatta a presentarsi come candidato della destra nel Comune di Ischia. Chissà lui che ne pensa. Comunque il dottor Luigi Mattera, amministratore di lungo corso, Luigi Balestrieri, consigliere comunale di questa maggioranza caularone e l’avvocato Stefano Pettorino non sono d’accordo che Domenico debba rinunciare e tentare. Questi tre sono gli unici che si sono già schierati apertamente.

L’altro giorno un americano, amico mio, mi ha chiesto come si fa a ridurre un Comune, Lacco Ameno, in quelle condizioni. La puzza di fogna secondo lui era insopportabile. Nel mese di luglio mi fu riferito che in un prestigioso albergo di Lacco, dopo solo un giorno di sosta uno sceicco, salpò le ancore con il suo panfilo ed il seguito lasciando dietro di se molti vuoti e altrettanti mancati incassi, evidentemente, per gli operatori commerciali del Comune del Fungo. Ho tentato di verificare la notizia, di cui poi comunque non scrissi per amore di patria.

Se qualcuno sa qualcosa potremmo annotarla tra le cose poche simpatiche del nostro condottiero. Tutto si potrà dire di Domenico salvo che negli ultimi 20 anni non sia stato il deus ex machina di Lacco e del CISI/EVI. Anni fa chiesi a Domenico di far arrivare dei fondi per la Cittadella Ospedaliera di Lacco iniziando dall’acquisto di un terreno adiacente l’ospedale. In pochi giorni fece arrivare 500.000 euro, ma Tutta Irace non riuscì a concretizzare l’iniziativa.

Questa estate, come quasi tutti le stagioni estive, ritornano ad Ischia i figli degli emigranti partiti dall’isola dopo la guerra. Alcuni con posti di responsabilità politica ad altissimo livello. Tutti quelli che ho incontrato mi pongono due domande. La prima: ma papà parlava di una isola povera ma socialmente coesa, come mai è cambiato tutto? La seconda (posta da coloro che ritornano dopo 20 anni d’assenza): come avete fatto a ridurla in queste condizioni?

Una delle soluzioni da proporre agli amministratori degli ultimi 20 anni sarebbe quella di invitarli a lasciare per un turno di elezione in modo da verificare se sono stati degli inetti amministratori o è il sistema che è marcio. Capirete che successo può avere questa idea.

Annuncio

Bisogna abbatterli solo con il bazooka voto.  Intanto nel Comune sono iniziati i giochi ma niente di serio. Schermaglie. Sarà ad inizio 2017 che si vedranno in campo le vere battaglie.

Per rimpossessarsi di Ischia e continuare a fare i propri  c……… ?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close