LE OPINIONI

Il pensiero di del parroco della basilica di Santa Maria Maddalena di Casamicciola Don Gino Ballirano: «In questo Natale la solidarietà e la speranza siano la bussola per l’intera isola»

Molto importanti sono state le parole di Don Gino Ballirano, parroco della basilica di Santa Maria Maddalena: «È stato un periodo davvero molto triste per la nostra comunità perché quello che è accaduto a Casamicciola ha scosso davvero tutti. Io credo che il dono più bello che possiamo farci sia quello di continuare a operare nel solco della solidarietà che finora non è mai mancata. La solidarietà però non va intesa come la carità, bensì come l’aiutarsi a vicenda e sentire che il dolore degli altri è anche il nostro dolore. Essere partecipi della sofferenza altrui deve essere la bussola per capire fino in fondo questa immane tragedia. Così facendo il dolore di Casamicciola diventa anche quello dell’intera isola e di un’intera comunità ferita che deve rimanere unita per affrontare con umanità le sfide che abbiamo davanti» Don Gino Ballirano ha proseguito e concluso: «Un altro regalo che possiamo e dobbiamo farci è quello di continuare a sperare. Spesso in questo periodo ci capita di camminare nel buio e di perdere le forze, ma è proprio in momenti come questi che dobbiamo tenere duro per guardare con ottimismo al futuro. Questa speranza ovviamente viene da nostro Signore, ma anche dal fatto di saperci incoraggiare l’uno con l’altro e di credere nelle Istituzione che ci possono aiutare. Mai come adesso gli isolani, e soprattutto quelli che hanno vissuto in prima persona la tragedia della frana, hanno bisogno di solidarietà, vicinanza e speranza».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex