CULTURA & SOCIETA'

Il piano di Claudio Berra ai Giardini La Mortella

Proseguono gli incontri musicali, appuntamento sabato e domenica con un doppio concerto del giovane torinese. Oggi intanto al via il progetto Kepos 2022

Proseguono con successo gli appuntamenti musicali promossi dalla Fondazione Walton ai Giardini la Mortella di Ischia: sabato 11 e domenica12 giugno si esbirà il giovane pianista Claudio Berra. Nato nel 1997 a Torino, si è diplomato nella città della Mole con lode e menzione d’onore presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” e attualmente si sta perfezionando con Benedetto Lupo a Roma all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e con Enrico Pace all’Accademia di Pinerolo.

Claudio Berra

Claudio, è stato premiato in numerosi concorsi, ricevendo il 1° Premio al “Bacewicz International Prize” e al “Pietro Argento” e gli è stato assegnato il quarto premio al prestigioso “Premio Venezia 2018”. Si è esibito sia in recital sia come solista con orchestra per numerosi enti musicali a livello internazionale ed è beneficiario della borsa di studio “Talenti Musicali-Fondazione CRT”. Il pianista, è attualmente sostenuto dalla fondazione “De Sono” e dal 2022 riceve una borsa di studio dall’International Liechtenstein Musikakademie.

Il programma che Claudio Berra offrirà all’appassionato pubblico della Mortella prevede alcuni capolavori assoluti della letteratura pianistica, fra cui la trentaduesima ed ultima sonata per pianoforte op.111 di Ludwig van Beethoven scritta nel 1822: fu proprio il pianoforte lo strumento di più intima comunione con se stesso e di più profonda ricerca creativa per Beethoven, costretto dalla sordità a chiudersi in un sempre maggiore isolamento. L’evocativa “Arietta” dell’op.111, rappresenta infatti l’estremo commiato di Beethoven dalla forma sonata. Entrambi i concerti si terranno alle 17.00 nella Recital Hall. Intanto al via oggi Kepos 2022 il progetto di divulgazione culturale promosso dalla Fondazione Walton. 

Teresa Elena Cinquantaquattro

Questa mattina alle 11 primo appuntamento presso il Museo Archeologico di Pithecusae, a Villa Arbusto con un focus sulle attività della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Area Metropolitana di Napoli sul territorio ischitano. Tema dell’incontro: “Pithecusa: vecchi scavi, nuove scoperte”.  L’appuntamento inaugurale, permetterà di fare il punto sulla situazione isolana, tra lo splendore del passato, i piani per il futuro e le problematiche del presente puntando a stimolare nella comunità ischitana il sentimento di identità e di partecipazione al patrimonio storico ed ambientale dell’isola. Sono previste le relazioni della Sovrintendente Teresa Elena Cinquantaquattro, e della responsabile di zona Maria Luisa Tardugno.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex