CRONACAPRIMO PIANO

Il popolo degli stagionali torna in Piazza, appuntamento venerdì

All’insegna del motto “Ischia, uniti si vince”, un gruppo spontaneo di lavoratori isolani si è dato appuntamento venerdì mattina alle 10. Obiettivo, dare voce a chi non ne ha

Sono al lavoro da diversi giorni, e la “chiamata alle armi” è iniziata attraverso le classiche catene di messaggistica o col tam tam sui social network. Il gruppo si chiama “Popolo ischitano per il lavoro” e ovviamente si batte per quello che rischia di essere il vero problema (o meglio, un dramma sociale), di questo anno solare 2020 sulla nostra isola e non solo ossia la carenza di occupazione vista la crisi turistica. Adesso si parte anche con le comunicazioni ufficiali trasmesse agli organi di stampa, con una nota avente ad oggetto il sit in denominato “Ischia, uniti si vince” che vedrà protagonisti i lavoratori stagionali venerdì 29 maggio. L’appuntamento è stato fissato alle 10 del mattino nella cornice di Piazza Antica Reggia.

Nel comunicato si legge per l’appunto che nel giorno e nella fascia oraria suindicata “si terrà un SIT IN organizzato dal gruppo Popolo Ischitano per il Lavoro, allo scopo prioritario di sensibilizzare le autorità locali, più prossime ai cittadini, sulla drammatica situazione che stanno vivendo le imprese e i lavoratori costretti dalla pandemia Covid 19 a ritrovarsi senza lavoro e in molti casi senza sussidio. La manifestazione in oggetto è stata organizzata da comuni cittadini allo scopo prioritario di sensibilizzare le istituzioni a cui fare proposte concrete in un periodo di grave crisi economica, e per unire tutte le forze sociali del territorio per affrontare insieme i gravi problemi comuni. Pertanto invitiamo tutti i cittadini che hanno a cuore le sorti dell’isola d’Ischia a unirsi a noi per dare voce ai nostri diritti, primo tra tutti la dignità del lavoro”. Poi c’è la doverosa e ormai rituale precisazione: “Comunichiamo che siamo a conoscenza dalle norme emanate dal Governo in termini di sicurezza e distanziamento sociale di almeno 1 metro, consapevoli di quanto sopra, tutti dovranno essere muniti di mascherine per garantire la sicurezza e la buona norma civica che in questi mesi si è diffusa nel nostro paese. Il SIT IN ha l’unico scopo di dare voce a chi non l’ha mai avuta. Ischia, uniti si vince”. E speriamo che sia davvero così…

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close