LE OPINIONI

IL PUNTO Sull’isola l’astensionismo alle europee ha superato il 60%

a cura dell’Organizzazione isola d’Ischia del PMLI

Abbiamo letto i risultati delle ultime elezioni europee ma non abbiamo letto dati reali e  completi.  Il PMLI ha elaborato i risultati ed ha fornito conclusioni eccezionali sul versante dell’astensionismo acquisito sull’isola d’Ischia. L’Organizzazione isola d’Ischia del PMLI presenta qui di seguito, le tabelle specifiche, relative al voto nei singoli comuni e alla somma isolana.

Il tutto dovrebbe far riflettere quanti esultano per i risultati acquisiti dai singoli partiti.

La verità è che l’isola d’Ischia ha espresso addirittura il 60,12 di astensione.

In particolare, ben 32.597 elettori su un totale di 54.219 votanti, sono rimasti a casa, si sono astenuti attraverso la scheda bianca o annullandola.

Annuncio

Rispetto al 2014 l’astensionismo isolano ha registrato un incremento del 3,08% (pari a 2.887 elettori in più) con 29.710 elettori astensionisti su un totale di 52.083.

Ovviamente, di questi astensionisti non sono tutti marxisti-leninisti, però siamo autorizzati, forse presuntuosamente, a pensare che molti sono stati spinti ad astenersi grazie anche ai manifesti astensionisti affissi dal PMLI ad Ischia. La conferma ci è data dalla risposta ricevuta da tanti conoscenti che hanno confermato: “Ho seguito la vostra scelta” pur non condividendo, gli obiettivi marxisti-leninisti.

Sappiamo bene che si tratta di un percorso difficile e lungo. Il confronto, l’attività politica e gli impegni del PMLI serviranno a chiarire la politica, le scelte dei marxisti-leninisti e il significato dell’astensionismo come voto rivoluzionario espresso per il PMLI per un’Italia unita, rossa e socialista. Le difficoltà di questo cammino sono oggettive, riguardano le condizioni economiche del Partito, il bavaglio imposto dalla politica borghese ed arrogante dei ducetti di governo, dall’impossibilità di poter accedere alla campagna elettorale con i manifesti astensionisti, dal black-out imposto dai media borghesi e dalla cosiddetta sinistra per cui l’informazione sulle scelte del PMLI possono essere conosciute solo attraverso un click che connette al sito www.pmli.it per poter leggere  “il bolscevico”, settimanale online del Partito.

Noi siamo soddisfatti del risultato raggiunto. L’astensionismo per delegittimare le istituzioni. Piano piano l’onda diventa sempre più alta. Un giorno sommergerà questo sistema, fallito, che produce solo danni, disagi, ingiustizia, violenza, soprusi, disuguaglianze.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close