Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

IL RICORDO Maria Vassallo, la poesia nel cuore

Il 10 Luglio 1990 veniva moriva a Casamicciola Terme – stroncata da un brutto male – la poetessa e operatrice culturale MARIA VASSALLO. Ingiustamente caduta nel dimenticatoio, ci sembra doveroso ricordarla per le sue alte benemerenze culturali e artistiche.

Nata a Piedimonte (Barano d’Ischia) nel 1918, dopo il difficile dopoguerra (1915 – 1918), in un periodo economicamente triste, trascorse un’infanzia serena iniziando a scrivere poerie e racconti coltivando studi umanistici. Si sposò molto giovane ed ebbe una figlia, Renata,. Scoppiata la seconda guerra mondiale fu provata da un immenso dolore per la dipartita dell’amato consorte, caduto da eroe nel campo della gloria.

Il suo vero, grande amore fu la figlia per la quale compì i sacrifici più grandi. Trovò impiego – secondo fonti ufficiose – alla Prefettura di Napoli esplicando tutta se stessa senza mai abbandonare la calorosa passione per le discipline letterarie e artistiche.

Sposò in seconde nozze il medico Gamboni (ci sfugge il nominativo) di Casamicciola Terme, dal quale si separò – con vivo rammarico – dopo pochi anni.

Andata in pensione, fondò a Roma – dove si era trasferita – il Centro Internazionale di Cultura di Roma con un gruppo di professionisti, scienziati, poeti e artisti dando vita ad un’intensa attività d’arte cultura. Rivelandosi una piccola mecenate. Realizzò il Premio TIFEO D’ARGENTO per i benemeriti delle arti e della cultra. Spesso con l’alto patrocinio della Presidenza della Repubblica Italiana. Ebbe come valido segretario il letterato isolano Biagio Di Meglio TERZO SMS

Ads

Biagio Di Meglio, autore di numerose raccolte di poesie, saggi sul cinema e apprezzatissimo biografo sul grande TOTO’, ebbe molti riconoscimenti e costituì, nel 1983, l’ Accademia “GIOSUE’ CARDUCCI” (associazione culturale regolata dagli articoli 18 e 33 della Costituzione della Repubblica Italiana) della quale è tuttora Presidente con vari congressi.

Ads

Maria Vassallo organizzò molti convegni sul finire degli Anni Settanta e fino al 1989, assegnando il TIFEO D’ARGENTO nella sala dei passeggeri di una nave ancorata nel Porto d’Ischia che la C.A.R.E.M.A.R. le metteva spesso a disposizione. Tra i premiati autorevoli personalità dell’arte e della cultura ischitana, d’Italia e dell’estero. Tra i personaggi LUCA SARDELLA. AUGUSTO GIORDANO, NUNZIO FILOGAMO, MEMO REMIGI e molti attori e registi di grande rilievo. Le fu di grande collaborazione il Dott.ROCCO MOCCIA, Direttore Generale del Ministero.

QUARTO SMS

Ministero del Turismo e dello Spettacolo di Roma.Il premio TIFEO D’ARGENTO veniva assegnato a numerose personalità dell’arte e della cultura,sul finire degli Anni Settanta e fino al 1989 a bordo di una nave ancorata nel porto d’Ischia che la società della CAREMAR le metteva sempre a disposizione. Tra i personaggi premiati lo scienziato GIULIO TARRO, il cantate MEMO REMIGI, AUGUSTO GIORDANO e NUNZIO FILOGAMO (entrambi della RAI TV, deceduti da molti anni), LUCA SARDELLA, RITA PAVONE, TEDDY RENO, i giornalisti ischitani ANTONIO e MICHELE LUBRANO e altri personaggi famosi.

Della brava Maria Vassallo, vincitrice di importanti encomi,si occupò la stampa più qualificata e anche la RAI TV.

La sua morte segnò un grande vuoto nella Cultura e ci auguriamo vivamente che il suo autorevole nominativo venga ravvivato dalle autorità isolane come giustamente merita. Invitiamo i sindaci Ischia a prenderne atto.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x