CRONACAPRIMO PIANO

Il saluto dell’isola ad Antonio Patalano

Eseguita l’autopsia sul docente del Telese, oggi pomeriggio alle ore 16 si svolgerà il rito funebre: appuntamento nel piazzale di San Domenico a Ischia, all’esterno del cimitero comunale

Sarà l’ultimo atto di una vicenda tragica e drammatica, che non ha scosso soltanto una famiglia ma l’intera isola, visto che ha visto vittima una persona particolarmente conosciuta e soprattutto ben voluta dalla nostra comunità. Dopo l’effettuazione dell’esame autoptico, per i cui risultati ovviamente occorrerà tempo (atteso che gli stessi possano apportare qualche elemento di novità, il che appare oggettivamente complesso), il magistrato ha disposto la liberazione della salma del 40enne docente dell’Istituto Alberghiero, Antonio Patalano, che ha perso la vita dopo un salto nel vuoto in località Frassitelli a Serrara Fontana. E così i familiari hanno potuto fissare anche la data del rito funebre, il momento in cui si procederà a dare l’estremo saluto ad Antonio, sposato e padre di una bambina. Le esequie saranno celebrate oggi pomeriggio alle ore 16, nel piazzale di San Domenico a Ischia, di fronte all’ingresso del cimitero comunale. E sarà un momento di dolore ma anche di tanti interrogativi, perché davvero non ci si riesce a convincere di come possa essere accaduta una tragedia del genere.

La dinamica e la tesi degli inquirenti, al netto dei dubbi che si sono levati da qualche parte, è che Antonio Patalano abbia messo in atto un suicidio, un gesto estremo del quale però tuttora si ignorano le motivazioni. Come si ricorderà le ricerche del docente del “Telese” scattarono già nella serata di lunedì dopo che lo stesso aveva lasciato la sua abitazione di buon mattino senza farvi più ritorno. Tra l’altro, Patalano avrebbe dovuto recarsi a scuola per il turno di lezione il pomeriggio, ma non arrivò mai nel plesso di Fondobosso. Il ritrovamento del suo scooter a Serrara Fontana aveva già lasciato presagire il peggio, poi il corpo ormai senza vita fu individuato da un elicottero della polizia in uno strapiombo prima di essere recuperato da specialisti dei vigili del fuoco che avevano raggiunto la zona sempre attraverso un elicottero, essendo impossibile arrivare a destinazione via terra.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button