Statistiche
CRONACA

IL VADEMECUM Ecco le misure da modificare

Ormai da mesi, scrive tra l’altro il sindaco Castagna nella nota indirizzata alle autorità competenti, si stanno sollecitando le varie forze istituzionali al fine di garantire le misure a favore dei terremotati e precisamente apportare al decreto-legge 28 settembre 2018 n. 109, convertito, con modificazioni, dalla legge 16 novembre 2018, n. 130, una serie di modificazioni che vi riportiamo di seguito:

1. All’ articolo 18, comma 1, è sostituita con la seguente:i-ter) provvede, entro il 30 aprile 2020, alla cessazione dell’assistenza alberghiera e alla concomitante concessione del contributo di autonoma sistemazione alle persone aventi diritto; dispone altresì la riduzione al 50 per cento dei contributi di autonoma sistemazione precedentemente concessi in favore dei nuclei familiari residenti in abitazioni non di proprietà, che possono comunque essere concessi fino al 31 dicembre 2021. A tal fine sono equiparati alla figura del proprietario i comodatari legati da vincoli di parentela in linea retta e in primo grado con il proprietario dell’immobile inagibile.

2.All’articolo 32 sono apportate le seguenti modificazioni: a) al comma 1, le parole “fino all’anno di imposta 2020” sono sostituite dalle seguenti: “fino all’anno di imposta 2023”;b) al comma 2, le parole “ciascuno degli anni 2019 e 2020”, sono sostituite dalle seguenti “ciascuno degli anni 2019-2020-2021-2022-2023”;c) al comma 3, le parole «biennio 2019-2020» siano sostituite dalle seguenti: «quinquennio 2019-2020-2021-2022-2023».d) al comma 4, le parole “dal 2018 al 2020 dei mutui” sono sostituite dalle seguenti: “dal 2018 al 2023 dei mutui”;e) al comma 5, le parole “fino al 31 dicembre 2020” sono sostituite dalle seguenti “fino al 31 dicembre 2023”f) dopo il comma 6 è aggiunto il seguente comma:”6-bis. Fermo restando quanto previsto al comma 6 lettera b), per i contratti di lavoro a tempo determinato stipulati con il personale in servizio presso i Comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio d’Ischia colpiti dal sisma del 21 agosto 2017, la proroga fino al 31 dicembre 2023 avviene anche in deroga ai limiti di durata previsti da disposizioni di legge o dalla contrattazione collettiva di categoria.”;

3.All’articolo 33, comma 1, sono apportate le seguenti modificazioni:a) al primo periodo, le parole “è sospeso fino al 31 dicembre 2020” sono sostituite dalle seguenti: “è sospeso fino al 31 dicembre 2023”;b) al secondo periodo, le parole “a decorrere dal 1° gennaio 2021” sono sostituite dalle seguenti: “a decorrere dal 1° gennaio 2024”;-4.all’articolo 34, comma 1, sono apportate le seguenti modificazioni: a) le parole “fino al 31 dicembre 2020” sono sostituite dalle seguenti: “fino al 31 dicembre 2023”;b) le parole “a decorrere dal 1° febbraio 2021” sono sostituite dalle seguenti: “a decorrere dal 1° febbraio 2023”;4) all’articolo 35, comma 1, le parole “fino al 31 dicembre 2020 e riprendono dal 1 gennaio 2021” sono sostituite dalle seguenti: “fino al 31 dicembre 2021 e riprendono dal 1 gennaio 2024”.

Ads

Articoli Correlati

0 0 vota
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x