CULTURA & SOCIETA'

In 300 per la festa finale di Andar Per Sentieri

Si è conclusa lo scorso primo maggio la settima edizione, tempo buono e boom di partecipanti: soddisfatti gli organizzatori

La carica dei trecento per la festa finale di Andar per Sentieri: alla Tenuta Piromallo, lo scorso primo maggio, la degna conclusione di un’edizione da record! In tantissimi i partecipanti che, tra ischitani e turisti, hanno attraversato l’isola a piedi imparando a conoscerne e ad apprezzarne ogni angolo verde.

“Siamo sempre più consapevoli della necessità di puntare su un turismo che sappia apprezzare le bellezze naturalistiche ed enogastronomiche della nostra isola”, spiega Emilio Giuseppe Di Meglio, assessore al turismo per il comune di Serrara Fontana che, insieme al Comune di Forio ha fatto da supporto alle associazioni che, con anima e corpo, si sono impegnate per la realizzazione di questa settima edizione. “Siamo molto contenti – ha dichiarato Leonardo Polito presidente della Pro Loco Panza – anche quest’anno i numeri sono cresciuti e la manifestazione sta prendendo un grosso consenso. Ci auguriamo che per il futuro insieme alle altre associazioni e agli Enti locali possiamo far crescere sempre più quella che può essere una svolta e un’alternativa dell’ isola.

Quest’evento ha messo in luce un aspetto nuovo: non solo mare e terme, ma anche paesaggio e enogastronomia, credo sia questa la  carta vincente per il futuro”. La settimana dedicata a questa settima edizione è iniziata col percorso dei pirati che, dal mare alla terra, ha fatto conoscere le storie dell’isola anche attraverso la musica, per poi concludersi con il sentiero dei pascoli: in 60 hanno preso parte all’escursione che, partendo dai Frassitelli, ha condotto il visitatore lungo il bosco della Falanga e a Santa Maria al Monte per poi attraversare un vigneto e ritrovarsi all’interno della bellissima tenuta Piromallo dove si è svolta la festa finale. Le prelibatezze cucinate da Pro Loco Succhivo e Pro Loco Panza e servite con stoviglie rigorosamente “plastic free”. Due primi a scelta tra pennette alla puttanesca e pasta e fagioli, carne alla brace, insalata di patate e sfogliatelle, il tutto innaffiato da un ottimo vino locale.

In sottofondo le splendide voci di  Romolo Bianco, Valerio Sgarra, Valeria Castagna e la chitarra di Matteo Di Meglio per una jam sassion da fare invidia al concerto del primo maggio di Piazza San Giovanni a ROma.E soddisfatti erano pure Luca Tiberti per l’Associazione Nemo e Francesco Mattera del Club Alpino Italiano sezione isola d’Ischia, «quest’edizione – hanno dichiarato – è stato un successo il tempo ci ha aiutati, e abbiamo avuto un ottimo riscontro di persone sia turisti che locali. L’ obiettivo che cerchiamo di raggiungere è duplice: fare turismo e sensibilizzare rispetto quello che abbiamo, molte ricchezze le dobbiamo riscoprire».In uno scenario d’assoluta suggestione, dopo aver esplorato Ischia a piedi, per una settimana, catturandone il bello e diffondendolo, anche sui social dove in tantissimi hanno condiviso fotografie e video delle escursioni, l’ appuntamento è all’anno prossimo,  per l’ottavo anno consecutivo, ma anche al prossimo settembre quando prenderà vita la manifestazione gemella di andar per sentieri, andar per cantine (dal 14 al 22 settembre).

“Andar per sentieri nasce sulla scia di andar per cantine – ha concluso Leonardo Polito – che ha messo in risalto le grandi tradizioni vinicole dell’isola. Andar per Sentieri è una manifestazione diversa mette in luce gli nascosti poco conosciuti e i turisti che arrivano restano estasiati dagli scorci, dai panorami che si possono godere da Piano Liguori o dal monte Epomeo, particolarità  fin ora poco conosciute. Quest’anno abbiamo superato ogni aspettativa”

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button