CULTURA & SOCIETA'

Incentivare e promuovere l’uso della bicicletta a Ischia garantendo vantaggi economici e sicurezza ambientale

La bicicletta rimane la passione dell’ischitano. Passione che a volte si infiamma sul serio ed altre volte si assopisce. Questa volta, nel moento difficile che si asoetta che passi , si avverte un ritorno di fiamma per la bici. Marchetiello Ammendola ci elenca i diritti e i doveri dei nostri ciclisti. Infatti. Incentivare e promuovere l’uso della bicicletta bisogna garantire ai ciclisti dei vantaggi economici: 1) tariffa residente anche per il trasporto della bici sui traghetti, mentre ora la bici paga ahimè il prezzo pieno 2) istituire aree sempre più ampie chiuse al traffico automobilistico: ad esempio si potrebbe garantire la totale chiusura al traffico motorizzato di Ischia Ponte solo alcuni fine settimana del mese.

3) garantire un bonus spendibile agli studenti che decidono di utilizzare la bicicletta in sostituzione sia dell’auto privata che dei mezzi pubblici. 4) rilanciare il cicloturismo in ambito isolano ricreando e manutenendo dei percorsi ad hoc per la riscoperta del volto più “selvaggio” dell’isola e garantendo quindi un’accoglienza alberghiera a costi agevolati per i cicloturisti nei periodi di bassa stagione. 5) istituire dei corsi gratuiti di piccola manutenzione della bici in maniera da promuovere un uso più consapevole e più coinvolgente del mezzo a due ruote. 6) istituire una tessera a punti per conseguire agevolazioni economiche spendibili nelle comuni attività commerciali a favore di chi si sposta da un comune all’altro in bicicletta. 7) istituire parcheggi riservati e custoditi per parcheggiare in sicurezza la propria bici. 8) istituire dei bonus spendibili per quei lavoratori che si recano in bici sul posto di lavoro riducendo così l’impatto ambientale. 9) istituire una concreta agevolazione economica e fiscale per chi rottama il suo mezzo motorizzato ed intende acquistare una bici elettrica. 10) promuovere a livello scolastico la “cultura della bicicletta” e quindi una mobilità più efficiente e con un minore impatto ambientale. Le informazioni ricevute circa l’attività del turismo ciclistico che fino allo scorso anno ha svolto il Bike Hotel di Forio sono valide anche per quest’anno all’apertura dell’albergo Le Canne che al momento rimane chiuso per la Pandemia ancora in atto. Sono informazioni sul progasmma ciclistico lungo un itinerario stradale per l’isola accuratamente studiato. Speriamo che quest’anno potrà essere messo in pratica.

“Abbiamo predisposto una serie di percorsi-bike di diversa tipologia, ci ha detto il responsabile dell’albergo e con gradi di difficoltà vari: da tranquille passeggiate panoramiche a percorsi in mountain bike per chi ama l’avventura su due ruote. La voglia di percorrere sentieri difficili, di provare guide complicate su strade improvvisate tra i boschi, in collina, e la scalata dell’Epomeo attraverso castagneti e panorami mozzafiato. La mountain bike sull’isola verde è energia allo stato è puro. Le stime ufficiali del kilometraggio sui percorsi in itinerario sono i seguenti: La Granfondo di Ischia,due giri dell’isola 70 km, tre giri dell’isola 100 km. Da Forio a Sant’Angelo e ritorno 20,29 km – Percorso andate e ritorno; Da Forio a Ischia Ponte e ritorno 14 Km andata e ritorno;Da Forio a Lacco Ameno d’Ischia11,34 km – Percorso circolare. Da qualche anno, infatti, Ischia è sempre più “presa di mira” da bikers provenienti da tutta Italia, affascinati dalla varietà di percorsi e paesaggi che la più grande delle isole flegree offre oltre ogni immaginazione. Certo, ci sono i percorsi più impegnativi come il “single track” dalla vetta del Monte Epomeo alla fonte di Buceto; ma basta avventurarsi con visione responsabile degli eventuali pericoli che si possono avere davanti, per ammirare i mille panorami dell’isola d’Ischia. Questo vale anche per gli ischitani e le ischitane che amano girare l’isola in bicicletta, ordinaria o elettrica che sia.

michelelubrano@yahoo.it

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close