ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Inchiesta sui fitti “fantasma” ad Ischia, anche otto avvisi di garanzia

I carabinieri della Compagnia di Ischia, guidati dal cap. Andrea Centrella e coordinati dal luogotenente Michele Cimmino, in collaborazione con i militari delle Compagnie di Napoli Vomero e Giugliano in Campania, hanno notificato in quanto ritenuto responsabile di truffa aggravata, una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Napoli a carico del trentottenne napoletano A.P. Contestualmente venivano notificati otto avvisi di garanzia per il reato di truffa aggravata in concorso nei confronti di altre sette persone.

Le abitazioni degli indagati sono state sottoposte a perquisizione con contestuale sequestro di diverso materiale probatorio. L’attività investigativa consentiva di acclarare che tale sodalizio nel corso delle estati 2015 e 2016 aveva posto in essere un accordo criminoso consistente nel pubblicizzare sul sito web “subito.it” abitazioni private site in località di villeggiatura quali ischia, Riccione e Gallipoli, al fine di stipulare contratto di locazione nel periodo estivo. Nella richiesta, a seguito di contatto telefonico (mediante numeri di cellulare intestati a cittadini stranieri) con gli interessati, di versamento su un medesimo conto corrente postale, acceso da un correntista ovviamente fittizio, di una cifra in denaro a titolo di caparra confirmatoria.

 

L’indagine ha avuto inizio da una denuncia presentata presso la Stazione dei carabinieri di Ischia, che identificava uno dei rei a seguito di uso della carta di predetto, collegata al predetto conto corrente, all’interno di un’attività commerciale ubicata nello stesso Comune di Ischia. Al momento sono stati accertati trenta episodi di truffa per un ammontare complessivo di circa 15.000 euro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, veniva condotto presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale, in attesa dell’interrogatorio di convalida.

 

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button