ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Incidente mortale a Sant’Angelo, Giuseppe Mazzilli non aveva il casco

di Francesco Castaldi

SERRARA FONTANA – Le strade dell’isola si sono tinte ancora una volta di rosso. A perdere la vita in un tragico incidente nella notte di sabato è stato un ventottenne abruzzese, Giuseppe Mazzilli. Il giovane si trovava sulla nostra isola per trascorrere insieme alla propria compagna un periodo di vacanza, che purtroppo ha avuto un drammatico epilogo. Il turista, residente a Teramo, era a bordo della sua moto con la fidanzata quando, per scansare un pedone che stava attraversando la strada che collega Sant’Angelo a Panza, ha perso il controllo del mezzo ed è andato a schiantarsi contro un muro laterale distante pochi metri dalla carreggiata. Per il ventottenne – che era privo del casco – l’impatto è risultato fatale.

A riportare una grave ferita alla gamba è stato il pedone, che però non risulta in pericolo di vita. Miracolosamente illesa la compagna del turista abruzzese, che ha avuto salva la vita riportando solo qualche superficiale escoriazione. Il fragore del violento schianto ha richiamato l’attenzione dei residenti della zona, che sono scesi in strada per prestare soccorso alle tre persone coinvolte nel drammatico sinistro. Sul posto si sono poi recati anche i medici del 118, che dopo aver preso cognizione di quanto accaduto hanno tentato di rianimare il giovane, ma ogni sforzo profuso è stato vano. La salma del giovane e i due feriti sono stati trasportati presso l’ospedale “Anna Rizzoli” di Lacco Ameno, dove il personale sanitario ha provveduto a medicare la ragazza del centauro morto e il pedone ferito.

Sul caso stanno indagando i carabinieri della stazione di Barano d’Ischia, anche se appare chiaro che il giovane avrebbe avuto qualche chance di sopravvivenza in più se avesse indossato il casco protettivo, la cui mancanza ha fatto sì che nel tremendo impatto con il muro il ragazzo riportasse delle gravi ferite alla testa, che si sono immediatamente rivelate fatali. Il pubblico ministero di turno, puntualmente notiziato della sciagura, ha disposto il sequestro della salma, che nelle prossime ore sarà sottoposta al canonico esame autoptico presso il Policlinico di Napoli.

Una tragedia, quella che ha coinvolto Giuseppe Mazzilli, che purtroppo si aggiunge ad altri episodi fatali che si sono verificati sulle strade della nostra isola nel recente passato, e che hanno spezzato la vita e le speranze di molte persone, in particolar modo di giovanissimi. L’auspicio è che simili situazioni non si verifichino mai più e che le persone, quando decidono di mettersi alla guida di un’auto o di un mezzo a due ruote, abbiano cura di indossare la cintura di sicurezza o il casco protettivo.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close