Statistiche
ARCHIVIO 5POLITICA

Incontri ravvicinati del terzo tipo (a tavola)

Chiamateli pure, se vi pare, incontri ravvicinati del terzo tipo. In altri tempi avrebbero fatto meno notizia, ma siccome siamo in pieno febbraio e con le elezioni amministrative alle porte ancora nulla si muove (a parte qualche scossa tellurica decisamente di poco conto) ecco che anche una chiacchierata after hours finisce col richiamare non poco l’attenzione degli addetti ai lavori. E ancora una volta, come accaduto peraltro in un passato recente quanto passato, a movimentare la situazione da calma piatta è l’asse tra Ischia e Casamicciola. Succede che per una sera, un ristorante di via Leonardo Mazzella ad Ischia (Zio Peppe, tanto per non rimanere nel vago), diventa una sorta di epicentro della politica. La scena, inevitabilmente, finisce col rubarla un tavolo: quello attorno al quale sono seduti l’assessore del Comune termale, Ignazio Barbieri, ed i consiglieri di minoranza Arnaldo Ferrandino e Ciro Frallicciardi: apparentemente agli antipodi, eppure uniti dalla passione per il cibo e forse non soltanto da quella. C’è anche una quarta sedia a quel tavolo, ed è occupata da un altro volto noto, ossia il presidente del consiglio comunale di Ischia, Gianluca Trani. I quattro, presumibilmente, avevano cercato una location tranquilla, nel tentativo di rimanere quanto più possibile lontano da occhi indiscreti ma il giro, come si dice in gergo, va male soprattutto ai casamicciolesi: il terzetto, infatti, trova una tavolata con diversi dipendenti dell’Amca che si erano riuniti per una “mangiata” tra colleghi. Per la serie, manco se uno voleva farlo apposta riusciva in un’impresa del genere, considerando quant’è grande l’isola. Ecco, tradotto significa che la discrezione proprio non poteva essere il massimo della vita e l’intenso traffico, come spiegheremo tra poco, sarebbe stato anche destinato a continuare.

Ma adesso occupiamoci degli immancabili quesiti: cosa ci facevano i commensali a tavola insieme? Bocche cucite dagli interessati, e non poteva essere altrimenti. Ed allora ecco le due chiavi di lettura. La prima: l’assessore Ignazio Barbieri, le cui doti di “diplomazia politica” sono note e riconosciute, dialoga con tutti, anche con chi è attualmente all’opposizione. In fondo, non bisogna mai chiudere la porta in faccia a nessuno a priori, specialmente in politica, e il buon Ignazio questo lo sa bene. La presenza di Gianluca Trani, poi, potrebbe anche essere servita per essere certi che il fronte anti Giosi Ferrandino in quel di Casamicciola regge ancora e quel fronte evidentemente è degnamente rappresentato da Arnaldo e Ciro. Lo stesso fronte che in un recente passato ha spento sul nascere ogni velleità di Giosi Ferrandino di approdare a Casamicciola spianando così la strada a Domenico De Siano per conquistare Ischia. Insomma, un avvistamento che se non altro ha animato un pò la politica di casa nostra. Nella stessa serata, racconta l’uccellino, da quelle parti sono transitati tanto il consigliere comunale di minoranza di Ischia, Carmine Bernardo, quanto il vicesegretario del circolo Pd di Ischia, e giosiano della prima ora, Cesare Di Scala. Ma tranquilli, nel caso di specie si è davvero trattato di una casualità. Non vorremmo far venire gli incubi a qualcuno.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex