CRONACAPRIMO PIANO

Incubo freddo, a scuola ecco i nuovi condizionatori

Dopo l'esperienza negativa maturata lo scorso inverno, il Comune di Lacco Ameno corre ai ripari: presto cinque nuovi condizionatori saranno installati nell’edificio scolastico di via Lacco-Fango

La campanella delle lezioni non è ancora suonata, ma il Comune di Lacco Ameno gioca d’anticipo. Come alcuni lettori ricorderanno, lo scorso inverno si erano evidenziate gravi carenze nel riscaldamento di alcuni plessi scolastici del Comune, soprattutto nell’edificio di via Lacco-Fango dove i termosifoni emanavano pochissimo calore, le temperature d’esercizio faticavano a salire, i bambini erano al freddo e numerosi genitori non nascosero i malumori per come fu gestita la situazione. Malumori amplificati dal fatto che le classi dislocate in altri plessi godevano di un riscaldamento a pieno regime. Nonostante le critiche alla dirigenza, i guai tecnici erano tali da far paventare la necessità di rifare l’intero impianto, cosa che naturalmente imponeva una serie di adempimenti e opere incompatibili coi tempi scolastici e che al massimo sarebbe stata da predisporre in prospettiva futura, anche pensando al montaggio di condizionatori, visto che anche per essi ci sarebbe stato da attendere le necessarie autorizzazioni burocratiche (quindi perdite di tempo che avrebbero reso inutile tale mossa, almeno per l’inverno scorso).

Adesso, a fine estate, il Comune ha deciso di procedere all’ indizione di una trattativa diretta, rivolta ad un singolo operatore economico abilitato sul catalogo del Mercato elettronico della pubblica amministrazione, per una serie di interventi tra cui la fornitura ed installazione nell’edificio di via Lacco-Fango di cinque macchine di aria condizionata 12000 btu marca Mitsubishi, comprensive di canale per il montaggio, tubi in rame, cavetteria varie, staffe tipo pesante; fornitura e posa in opera di cinque quadri completi di differenziale magnetotermico peralimentazione condizionatori; spostamento delle Lavagne Interattive Multimediali dall’Istituto “Principe di Piemonte” al “Liceo Einstein” e montaggio nelle sei aule destinate alla scuola elementare con contestuale attivazione. Come prezzo base, soggetto a ribasso l’importo stimato dall’UTC, è stata posta una cifra pari ad € 8.200,00 oltre I.V.A. come per legge, per complessivi € 10.004,00. In tal modo, l’installazione degli impianti sarà ultimata con ampio anticipo rispetto ai mesi più rigidi.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close