ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Infiltrazioni d’acqua nella scuola media “G. Scotti”

di Gennaro Savio

A causa dell’abbandono sociale a cui l’hanno tristemente relegata le passate e l’attuale amministrazione comunale guidata dal sindaco Giosi Ferrandino, quella che da decenni rappresenta un vero e proprio “Tempio” dello sport dove si sono vissute le pagine sportive più gloriose delle squadre locali di pallavolo, basket e pallamano,  oggi è diventata una struttura quasi impraticabile. Stiamo parlando della palestra della Scuola Media “Giovanni Scotti” di Ischia dove quando piove, come possiamo chiaramente vedere dalle immagini che scorrono in sovraimpressione, dal soffitto si infiltra copiosa l’acqua piovana che da sopra gli spalti finisce sul rettangolo di gioco creando una grossa pozzanghera che gli sportivi hanno delimitato con una panca. E pensare che nei giorni scorsi il Comune aveva provveduto a rimuovere dal soffitto alcuni pannelli a rischio crollo ma ai più, evidentemente, e sfuggito il particolare che quando Giove pluvio è operativo in palestra piove a “dirotto”. Quello che ora ci chiediamo è questo: ma come è possibile in un paese che si definisce civile, tollerare una situazione del genere in una palestra quotidianamente frequentata da giovani sportivi ischitani e dagli studenti della scuola media? Un ultima considerazione. Lo scorso anno presso l’asilo comunale di Fondobosso si scopri che i pannelli di quella struttura erano positivi all’amianto e dopo mesi di polemiche furono rimossi. Visto che pure nella palestra della scuola media ci troviamo dinanzi a dei pannelli di cui alcuni anche deteriorati, riteniamo che sia opportuno da parte dell’Amministrazione comunale assicurarsi della loro innocuità, giusto per frugare ogni eventuale dubbio. Amministratori comunali che sono chiamati ad intervenire immediatamente per mettere fine alla vergogna degli allagamenti nella palestra delle scuola media visto che gli studenti e gli sportivi ischitani non possono fare a meno del loro utilizzo!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close