CRONACA

Ingv, indagini geomorfologiche e rilievi aerei dal 28 al 31 marzo

Saranno usati droni con scanner Ldar e termocamera radiometrica

L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia condurrà nei prossimi giorni una serie di indagini sul territorio isolano, soprattutto nella zona maggiormente interessata dal sisma che nel 2017 colpì soprattutto Casamicciola e Lacco Ameno. «Si porta a conoscenza della cittadinanza – si legge nel comunicato diramato dall’Ingv – che dal 28 al 31 marzo p.v. – a meno di imprevisti e avverse condizioni meteo, si svolgeranno sul territorio comunale indagini geologico-geomorfologiche di terreno e un rilievo aereo con droni con uno scanner LDAR (Light Detection and Ranging) e una termocamera radiometrica. L’area interessata dai lavori coinvolge la porzione meridionale del graben (cioè la faglia, ndr) di Casamicciola Terme compresa tra Fango e Piazza Bagni risalendo anche lungo il versante meridione del Monte Epomeo. Le indagini saranno eseguite dai ricercatori dell’Osservatorio Vesuviano, dell’Università dell’Insubria, Como e del CNR-IGAG di Milano. La responsabile del progetto per il quale si svolgeranno le attività di ricerca è la dottoressa Rosa Nappi».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex