Statistiche
CRONACA

Io resto a casa, le nuove norme per i cittadini

Nella giornata di ieri tante le indicazioni somministrate alla comunità per adempiere al meglio allo stato di emergenza derivante dalla diffusione del coronavirus

Da ieri l’Italia, da Nord a Sud isole comprese, è stata dichiarata “zona protetta” con apposito Decreto del Presidente del Consiglio e l’intera giornata è stata dedicata, in modo particolare dall’amministrazione comunale, ha comunicare con la cittadinanza per definire le diffondere e modalità ed i terminidelle nuove norme che per tutti rappresentano un fatto eccezionale. “E’ stato pubblicato il Decreto chiamato IO RESTO A CASA – scrive in una nota l’assessore Rossella Lauro – con le nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio nazionale. Restiamo a casa e spostiamoci solo: Per lavoro; Per motivi di salute; Per motivi di sussistenza (fare la spesa, possibilmente sul territorio del proprio comune). Se possibile negli spostamenti portiamo con noi il modulo di autocertificazione. Inoltre, saranno vietati gli assembramenti all’aperto e nei locali aperti al pubblico; i bar e le attività di ristorazione potranno restare aperti esclusivamente dalle 6 alle 18 (durante l’apertura, resta l’obbligo a carico del gestore di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione); le attività didattiche saranno sospese in tutta Italia fino al 3 aprile. Nel frattempo condivido la disponibilità di tutte le farmacie del territorio (San Giacomo, San Leonardo e Madonna delle Grazie) ad effettuare le consegne dei farmaci a casa”.

Di pari passo la Consigliera alle Pari Opportunità, Sara Esposito, insieme all’intera Amministrazione ha informato che: “L’intero mondo vive un momento molto particolare dove ognuno deve responsabilmente fare la propria parte, il COVID 19 ci manda un messaggio chiaro: l’unico modo per uscire da questa situazione è il senso di appartenenza, la reciprocità, la comunità il sentire di essere parte di un qualcosa di più grande di cui prendersi cura e che si prendere cura di noi stessi. Sicura che ci saranno tante altre occasioni per stare insieme ringrazio il comitato spontaneo Marzo Donna, ogni singolo attore, i gruppi, le associazioni, le attività produttive che avevano dato la propria disponibilità a portare avanti un’appuntamento importante per la nostra Isola. Convinta che l’impegno profuso rimanga insieme a quei valori ed ideali che abbiamo da anni messo in campo”.

Sul fronte del servizio igiene urbana l’assessore all’Ambiente Titta Lubrano ha rappresentato alla cittadinanza che: “Per prevenire e limitare la diffusione del contagio da COVID-19, i servizi di raccolta dei rifiuti e gestione del Centro di Raccolta Comunale si svolgeranno con organico ridotto. Si lavora per garantire tutti i servizi essenziali. Al contempo chiediamo alla cittadinanza la massima collaborazione nel rispetto del calendario vigente. Il servizio conferimento ingombranti sarà assicurato solo ai prenotati. Facciamo la nostra parte per rendere meno gravoso il lavoro altrui a tutela della salute di tutti”.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button