Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 5

Irene Iacono, l’Eremo e Sant’Angelo per il rilancio del paese

Gianluca Castagna | Ischia – L’apparente timidezza non deve ingannare. Irene Iacono, consigliere uscente con delega al turismo al comune di Serrara Fontana, possiede energia e determinazione per affrontare non solo l’imminente tornata elettorale (che la vuole, ancora una volta, candidata nella compagine del sindaco uscente Rosario Caruso), ma tutte le sfide che un settore in repentino cambiamento come il turismo pone a un territorio quasi spaccato in due da anime opposte ma complementari: la realtà di Sant’Angelo, con il suo cotè balneare e mondano, e quella emergente che individua nel suo aspetto più green, agreste e montano, nuove opportunità di rilancio turistico.
A pochi giorni dalle elezioni, un bilancio della sua esperienza amministrativa che l’ha vista impegnata in un settore significativo come il turismo.
«E’ stata un’esperienza molto intensa, sono dieci anni che occupo questo ruolo. Ho lavorato sul territorio partendo da un’idea che è sempre stata nella mia mente: fare sistema. Con gli imprenditori, le associazioni, gli altri consiglieri, provando a mettere a regime un po’ tutti: trasporti, albergatori, ristoratori. Anticipando i tempi, avevo pensato a un consorzio. Se ci sono riuscita? Solo in parte. La diffidenza, la poca conoscenza dell’altro, il timore che fare sistema possa scoprire punti controversi che non si vogliono affrontare. Forse, come territorio, non eravamo ancora pronti».
Foto 1Cosa significa per lei fare turismo di qualità? Tra Sant’Angelo e le vaste aree verdi che caratterizzano Serrara Fontana, l’idea di un turismo sostenibile, di qualità, sembra più di un’ipotesi.
«Per me turismo di qualità significa soprattutto recupero e valorizzazione del territorio. La salvaguardia dell’ambiente, però, richiede una forte determinazione per affrontare e risolvere le criticità del territorio. A cominciare dalla questione della depurazione e dalla regolamentazione del traffico. A Serrara Fontana esistono già tante belle realtà e strutture consolidate che fanno turismo di qualità. E’ indispensabile, in questa direzione, investire in opera pubbliche utili per la gestione e fruizione del territorio, oltre al supporto verso il mondo dell’imprenditoria che decide, insieme a noi, di puntare sulla qualità e offrire al turista servizi di alto livello».
In uno studio dell’Unesco, titolato “Cultural Times” e pubblicato alla fine dello scorso anno, si è evidenziata l’importanza dell’industria creativa e del turismo culturale per lo sviluppo delle economie locali. Possiamo davvero pensare al turismo come industria creativa e in che modo lei è riuscita rendere creativa la sua politica sul territorio di Serrara Fontana?
«Possiamo rendere il turismo un’industria creativa partendo dalle realtà culturali che possediamo, quindi dalle nostre tradizioni interessate da una forte operazione di rilancio. Creatività è la possibilità che offriamo al turista che viene dagli Stati Uniti, dall’Australia, dal Giappone di vedere qualcosa che non ha mai visto, presentato e vissuto in maniera creativa. Penso ai nostri prodotti enogastronomici, ma anche al rilancio di una struttura museale per noi importantissima come l’eremo di San Nicola. O alle tante iniziative innovative che mettiamo in campo durante una stagione turistica che vogliamo sempre più lunga. Penso, ad esempio, all’osservazione delle stelle dal monte Epomeo organizzata dalla Platypustour, che rappresenta certo un’idea nuova, creativa, perfetta riscoprire un nostro attrattore paesaggistico e culturale su cui dovremmo puntare di più».
Sul mercato internazionale la Campania cresce, mentre l’isola d’Ischia cala. A parte affidarci troppo al monomercato tedesco, qual è stato l’errore che abbiamo fatto e che oggi ci penalizza?
«Non esiste un sistema Isola d’Ischia. Credo molto nella cooperazione pubblico- privato, perché nella mia piccola esperienza, avendo visto altre realtà territoriali che operano in questa direzione, posso testimoniare che sono veramente rinate. Avevano pochissimo, con un’inversione di rotta sono riusciti a creare un’industria turistica assai redditizia. Noi non riusciamo a fare sistema. Dobbiamo insistere, istituzioni e operatori privati devono allearsi, non c’è altra strada. E’ il fondamento irrinunciabile del nostro sviluppo socio-economico».
Foto 2Quali sono i turisti stranieri che scelgono Serrara Fontana e cosa non dovrebbero perdersi tra le iniziative che riguardano il vostro territorio?
«Abbiamo tanti tedeschi, ovvio. E’ una fetta di turismo straniero in calo da molti anni, come sappiamo, però c’è, esiste ed è importante. Da qualche anno registriamo una buona percentuale di inglesi, francesi e di russi. Già dal 18 giugno segnalo “Torri in festa torri in luce”, una manifestazione che prevede, a Sant’Angelo, un interessante convegno sulla gestione dei beni culturali, la proiezione di un filmato con la ricostruzione virtuale in 3D della torre crollata e un concerto del Maestro Antonio Acunto, musicista noto in tutta Europa. Nel mese di agosto sono imperdibili le sagre nella parte alta del nostro territorio, appuntamenti sempre molto seguiti che mescolano enogastronomia e musica popolare. A settembre non possiamo mancare la grande festa di San Michele, attrattore su cui puntiamo tantissimo».
Lei si ricandida per le prossime elezioni comunali nella squadra di Rosario Caruso. Dovesse essere rieletta, dove impegnerà maggiormente le sue energie?
«Dobbiamo puntare sull’eremo di San Nicola, che siamo riusciti ad aprire dopo 17 anni. Il monte Epomeo è un bene tra i più rappresentativi dell’intera isola d’Ischia, non è ancora ben raccontato e ci sono ancora tanti problemi da risolvere, a cominciare dalla sistemazione della sentieristica. Dobbiamo pensare a un’idea forte che rilanci l’eremo, attorno al quale può ruotare lo sviluppo dell’economia locale E poi la perla di Sant’Angelo, che richiede massima cura e attenzione, come ho sempre cercato di garantire in questi dieci anni al fianco dei sindaci con i quali ho lavorato».

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x