Statistiche
SPORT

Ischia alle prese con il tabù Casertana

ISCHIA. Una rotta da invertire e un tabù da sfatare. L’Ischia vuole riscattarsi dopo le tre sconfitte consecutive ma anche sconfiggere una tradizione sfortunata che vede i gialloblù sempre perdenti allo stadio Pinto. In 14 precedenti in trasferta contro il Casertana, nove sconfitte e soltanto cinque pareggi. E se la tradizione è storicamente sfavorevole per l’Ischia, negli ultimi anni la statistica è addirittura peggiorata. Ben cinque sconfitte consecutive al Pinto, vero e proprio tabù per l’Ischia nell’era moderna. La prima di queste nel 2005/2006, anno della vittoria del campionato di Eccellenza ma di una brutta sconfitta per 2-0 a Caserta. Poi dal 2009/2010 a questa stagione ben quattro sconfitte consecutive tra Serie D e Lega Pro. L’ultima in campionato l’anno scorso, quando Bianco, Diakitè e Cissè replicarono all’iniziale vantaggio segnato da
Cristiano Ingretolli. Poi c’è stata la gara di Coppa Italia in questa stagione, con la vittoria dei falchetti per 3-0 contro un’Ischia fortemente rinnovata da Bitetto. Se il percorso in trasferta è disastroso per l’Ischia, la statistica diventa decisamente più mite se prendiamo le partite giocate in casa. Ben 28 i precedenti, con 13 vittorie dei falchetti, 10 pareggi e 5 vittorie invece della squadra gialloblù. Tutti i successi dell’Ischia contro la
Casertana sono arrivati in casa, l’ultimo dei quali nella stagione 2013/2014. L’Ischia di Campilongo, al Mazzella, trovò il gol vittorie nella ripresa grazie ad un autogol di Idda su un tiro velenoso di Schetter. Da quel momento in poi nessuna vittoria per i gialloblù, che al massimo hanno strappato due pareggi. Il primo lo scorso anno, con il rigore di Infantino a replicare a Cissè. Il secondo in questa stagione, con lo 0-0 della gara d’andata. Per l’Ischia 5 vittorie, 5 pareggi e 4 vittorie dei falchetti, che non vincono ad Ischia dalla stagione
2011/2012. Erano i play-off del campionato di Serie D e la Casertana, con un pesante 0-4 espugnò il Mazzella proseguendo il proprio cammino. Il rendimento interno, tuttavia, sorride all’Ischia e rende meno amara la pesante statistica dei precedenti al Pinto. La gara di domani sarà l’occasione per invertire la rotta, riuscirà Di Costanzo a restare nella storia con la prima vittoria a Caserta? Di certo non sarà facile per l’Ischia ma, oltre ai punti pesanti in palio, sarà certamente un motivo in più per dare tutto in una gara che si preannuncia molto difficile.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x