Statistiche
ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Ischia Art Igers day, l’evento sabato a Ischia Ponte per portare l’isola nel mondo

di Isabella Puca

Ischia – Manca davvero pochissimo per l’Ischia Art Igers day, evento che si terrà sabato 29 ottobre a Ischia Ponte e che vedrà riuniti gli Igers napoletani, gli utenti di instagram più seguiti della città, agli artisti e agli igers ischitani con l’unico intento di promuovere il territorio. L’obiettivo è davvero semplice: far conoscere tramite i canali social e le fotografie condivise gli angoli più belli del borgo di Ischia Ponte. Dodici gli instagramer che arriveranno dalla terraferma per unirsi con i tanti instagramer ischitani che insieme fotograferanno gli scorci più belli del borgo e gli artisti all’opera con tele e pennelli; tramite le immagini si racconterà di uno dei luoghi più rappresentativi dell’isola, Ischia Ponte appunto, che apparirà nel suo aspetto migliore sulle home page dei migliaia di followers. L’ evento sarà accomunato da un unico hastag #borgoischiaponteinarte. L’idea nasce da Elena Mazzella amministratrice di una pagina dove, ogni giorno vengono selezionate le foto più belle che raccontano il borgo con pillole storiche. «Questi ragazzi durante l’evento – ha spiegato Elena – attraverso le fotografie racconteranno i posti più caratteristici del borgo di Ischia Ponte, il borgo più antico dell’isola e gli artisti che si posizioneranno nei vari luoghi dell’itinerario  per dipingere queste caratteristiche architettoniche. É la prima volta che si uniscono gli Igers di Napoli a quelli di Ischia in un unico evento ed è lo spunto per farlo in diversi scorci dell’isola». Sei sono gli artisti ischitani coinvolti nell’evento: Antonella Buono, Annamaria Di Meglio, Massimo Venia, Felice Meo, Maxi Iacono e Francesco Mazzella. L’instameet #borgoischiaponteinarte avrà inizio alle ore 10.00 di sabato 29 ottobre presso la piazzetta Mazzella, nel cuore del centro storico di Ischia Ponte.  Si proseguirà verso il caratteristico vicolo delle “chiazze” dove, tra tipici palazzi colorati, è ubicata la sede dell’ Associazione Culturale “Aenaria”. Qui assisteremo alla proiezione del video sulle recenti scoperte archeo-marine dell’antica città sommersa di Aenaria sprofondata nel secondo secolo dopo Cristo, nello specchio d’acqua antistante al Borgo. Al termine della proiezione, ci dirigeremo verso il piazzale delle alghe e l’antico imbarcatoio della Corteglia, dal quale si gode di un’ampia vista sulla baia di Cartaromana dominata dal Castello Aragonese. Dopo le varie interpretazioni fotografiche, il gruppo si dirigerà verso Vico Marina, meglio conosciuto come “terrazzappata”, dove un gruppo di artisti sarà intento a dipingere in estemporanea una delle più antiche costruzioni dell’isola, lo Scuopolo (oggi Villa Malcovati). Dopo la pausa pranzo, alle ore 15.00 un nuovo ritrovo del gruppo al piazzale aragonese per salita al Castello fino al tramonto. «Stiamo pensando – ci anticipa Elena – di accorpare le migliori fotografie in una mostra fotografica per il periodo di Natale, c’è solo da scegliere la location». L’iniziativa, promossa dal consorzio Ischia Ponte presieduto da Giovagiuseppe Lanfreschi, è completamente a costo zero; le famiglie Mattera del Castello Aragonese, la Ischia Salumi, la Medmar e lo stesso consorzio si sono messe infatti a completa e gratuita disposizione  per far sì che l’evento possa riuscire nel migliore dei modi e mandare al mondo del web le immagini più belle della nostra isola. «É un’ iniziativa adatta al momento – ha aggiunto Luca Mazzella – Facebook e Instagram sono i social che dominano ed è anche un’occasione per ulteriormente valorizzare, far conoscere il borgo e il Castello Aragonese in rete e chissà che non sia l’inizio di una serie di appuntamenti! I presupposti sono buoni, è stato organizzato tutto a costo zero e con la massima collaborazione di quanti abbiamo coinvolto». Per pensare all’efficacia dell’iniziativa basti ricordare che il matrimonio svoltosi due estati fa su al Castello Aragonese che ha visto l’arrivo a Ischia di tantissimi brasiliani è avvenuto proprio dopo aver conosciuto l’isola e le bellezze del sue territorio attraverso il canale social di Instagram. E se per qualche immagine una coppia ha deciso di convolare a nozze proprio qui, immaginiamo cosa può succedere se le immagini pubblicate vanno a triplicarsi. Di certo è un modo originale per sfruttare la viralità del web grazie alla quale Ischia potrà essere raggiunta davvero da tutti.

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x