CRONACAPRIMO PIANO

Ischia, auto a spasso nella Pineta Mirtina

L’ultima denuncia choc dei Verdi è tanto paradossale da non sembrare quasi vera: le foto documentano lo stato di anarchia che si registra in un parco pubblico abbandonato al suo (triste) destino

Di denunce ne fanno davvero tante, e spesso colgono nel segno. L’ultima in ordine di tempo, però, merita una citazione particolare perché quanto raccontato e documentato (come al solito d’altronde) dalla sezione isolana dei Verdi, guidata da Mariarosaria Urraro, potrebbe far quasi sorridere se non ci fosse da piangere. La testimonianza è di quelle alle quali, se non fosse per le foto che vedete, quasi si farebbe fatica a credere: “Siamo alla frutta! Ormai in pineta oltre al degrado e al l’incuria ci sono anche le auto. È quanto accadeva nella pineta Mirtina. Una piccola utilitaria, condotta da una persona anziana, quelli che dovrebbero dare il buon esempio, circolava indisturbata all’interno del parco che dovrebbe essere interdetto alla circolazione di veicoli, ma che grazie alla mancanza totale di controllo, di fatto è terra di nessuno. Le nostre foto ne sono testimonianza. Pineta tenuta sotto osservazione dalle sentinelle della sezione isolana dei Verdi, capitanata da Mariarosaria Urraro, che più volte, con coraggio, ha denunciato lo stato di profondo degrado e abbandono in cui versano le aree verdi e i bagni, tra incuria, mancanza di igiene e piante infestanti, come l’ailanto. Il boncazzone o pianta puzzona, alias l’ailanto è una pianta aliena infestante che mette a rischio la biodiversità e dove sull’intera isola cresce indisturbata, in quanto non esistono piani di contenimento e eradicazione. Addirittura ad Ischia viene anche elogiata”.

Insomma, più che alla frutta siamo al dessert ma la nota dei Verdi prosegue: “La stessa Urraro – si legge – lo scorso mese di giugno ha denunciato pubblicamente e presentato al Sindaco del comune di Ischia una richiesta protocollata, allegando anche delle foto che non lasciavano spazio all’immaginazione, dove si evidenziava lo stato di mancanza totale di igiene nei bagni pubblici della Mirtina, addirittura mancava la carta igienica e il sapone. A tutt’oggi la situazione non è cambiata. Nelle nostre richieste protocollate al primo cittadino e al comandante della polizia municipale si è sempre fatto presente la necessità di installare nelle pinete degli impianti di video sorveglianza per monitorare tali aree e garantire la pubblica incolumità di persone e animali. Speriamo che questa nostra ennesima denuncia smuova le coscienze e non passi inosservata”.

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Es fehlen einem die Worte, wie die schöne Insel Ischia nun immer mehr verkommt. Womit beschäftigen sich eigentlich die 6 Bürgermeister? Ohne ausländische Touristen scheint mman der Meinung zu sein, dass man sich nun gar keine Mühe mehr geben muss. Diese Entwicklung stimmt mich sehr traurig. Scheinbar hat niemand auf der Insel ernsthaftes Interesse daran, etwas zum Positiven zu verändern. Im Gegenteil! a) Stillstand, b) Ignoranz, c) Wegschauen, d) Ideenlosigkeit
    Das ist sehr, sehr traurig und wird euch nicht weiterhelfen! Es tut mir srhr leid, aber, ihr müsst nun die Sache selber in die Hand nehmen und nicht auf Gott und Vaterland vertrauen.

Rispondi

Back to top button
Close