Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Ischia “Città che legge” per il biennio 2020/2021

Con questo riconoscimento le amministrazioni possono dar vita ad un patto locale per la lettura e partecipare ai bandi

C’è anche Ischia tra i 17 i comuni della Città Metropolitana di Napoli (su 858 totali in tutta Italia) che hanno ricevuto la qualifica “Città che legge” per il biennio 2020/2021. Si tratta di un attestato con la quale si riconosce e sostiene la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore condiviso per il miglioramento della qualità della vita individuale e collettiva.

Con questo riconoscimento le amministrazioni possono dar vita ad un patto locale per la lettura e partecipare ai bandi che il Centro per il libro e la lettura, l’Anci e il Mibact pubblicheranno per attribuire contributi economici, premi ed incentivi ai progetti più meritevoli e potranno ospitare festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e attirano i non lettori. Tra le “Città che legge” c’è anche Procida che ha ottenuto il riconoscimento per il secondo anno. Oltre Ischia e Procida, l’elenco completo pubblicato dal centro per il libro e la lettura d’intesa con l’Aci e il Mibact comprende, per la provincia di Napoli, anche Anacapri, Bacoli, Cimitile, Gragnano, Napoli, Nola, Piano di Sorrento, Pomigliano d’Arco, Poggiomarino, Portici, San Vitaliano, Scisciano, Somma Vesuviana, Torre del Greco e Vico Equense.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x