CRONACA

Ischia e i suoi problemi “raccontati” al Senato

Ieri mattina una delegazione composta da Caterina Iacono ha incontrato i senatori Coltorti e Giannuzzi: sul tavolo non solo sisma ma anche Sanità, Pio Monte e altro

Caterina Iacono, Gennaro Mattera, Stefano Stendardo, Mario Romano e Roberto Berti sono gli ischitani che ieri hanno partecipato ad un incontro al Senato. Presso la sala del Presidente di Commissione Infrastrutture con il professore mauro Coltorti e con la senatrice Silvana Giannuzzi e con il consigliere regionale della Campania gli ischitani hanno portato al Senato le istanze dell’isola di Ischia. “Abbiamo parlato del terremoto, della microzonazione sismica, dei Puc comunali, delle schede Aedes, dell’articolo 25 del decreto Genova ma anche dell’ospedale Rizzoli, del Pio Monte della Carità e tanto altro ancora”, hanno detto a margine dell’incontro Caterina Iacono a margine dell’incontro durante il quale sono stati presentati documenti e richieste. “Alcune proposte, come il vincolo di non ricostruire nella zona rossa del cratere sismico di Maio, forse sarà impossibile che venga recepito. Ma speriamo che la ricostruzione pesante, delle case, alberghi e attività commerciali, dopo quella leggera di strade, scuole, ospedale e luoghi di culto, avvenga il più celermente possibile con un cronoprogramma certo e con regole ben stabilite”, ha detto l’attivista Marco Martens che ha accompagnato la delegazione ischitana.

“L’ho detto anche all’indomani della campagna elettorale – ha spiegato Caterina Iacono – Sono grata ai 121 cittadini coraggiosi che hanno espresso la loro fiducia incondizionata alla mia persona ed alla mia squadra e per loro e con loro che stiamo continuando a portare avanti la nostra battaglia. Anche se le ultime elezioni amministrative a Casamicciola non ci hanno premiato, continuiamo a lavorare per la nostra comunità e portare le istanze dell’isola di Ischia ai ministri ed ai parlamentari ne è la dimostrazione”. “Il terribile sisma ha segnato la popolazione”, ha spiegato nel corso dell’intervento Marco Martens. “Ora la riprogettazione può segnare la rinascita economica dell’isola verde. Speriamo che il commissario sappia ascoltare almeno in parte le istanze della gente che è ancora sfollata”, ha concluso. Soddisfatto anche Mario Romano che ha ringraziato “per la disponibilità e la possibilità di avermi permesso di far sentire e far ascoltare la voce, reale, concreta e dignitosa dei terremotati dell’isola di Ischia”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close